La Francoli Cup fa bene all’ambiente

13 marzo,

?L?idea nasce per dare uno stimolo concreto al turismo e
un?opportunità agli studenti per misurarsi con il mondo del
lavoro? afferma il Presidente Alessandro Francoli ?molto spesso gli
studenti escono dalla scuola e si scontrano con il mondo del lavoro
che è talvolta molto lontano dalle loro aspettative.
Obiettivo della Francoli Cup è quindi offrire con il Piano
di ricerca l?opportunità di misurarsi su un progetto
concreto, di utilità per l?intero settore. La seconda
finalità è rafforzare lo spirito di squadra e la
capacità creativa degli allievi, sviluppando anche una sana
competitività.?

La Francoli Cup, giunta alla usa 11° edizione, vedrà
quest?anno più di 100 studenti sfidarsi a colpi di
?cocktail? e non solo. Oltre ai molti partecipanti italiani, sei
saranno le scuole straniere presenti e provenienti da Malta,
Irlanda, Germania, Austria, Corsica e Croazia.

L?evento, che si avvale della collaborazione dell?EAHT (European
Association Hitel and Turismo School) e del Corso di Laurea in
Scienze del Turismo e comunità locale dell’Università
Bicocca di Milano, è diviso in due trofei: il Cocktail
Contest e il Progetto di Investimento.

Oltre 100 ricette parteciperanno al primo trofeo, assegnato al
migliore allievo, mentre saranno 45 i progetti di ricerca
presentati dagli istituti. Ogni scuola partecipante dovrà
presentare un piano di ricerca sulla gestione delle risorse umane e
tecnologiche in campo turistico, area in cui l?Italia sta perdendo
competitività. All?istituto vincitore andranno 10.000 euro,
da utilizzare per sviluppare la ricerca.

Oltre che sostenere il turismo, infatti, Distillerie Francoli
premia i migliori ?talenti? a dimostrazione che la grappa è
anche una opportunità di lavoro per i giovani.

Elena Massari, Barbara Gugliotta

Articoli correlati