Bambini disciplinati

Tutte le mattine alle dieci nelle aule cinesi si invitano i bambini ad esercitare con le dita una leggera pressione su alcuni punti collocati sul viso

Tutte le mattine alle dieci nelle aule cinesi suona una
campanella e una voce maschile registrata, accompagnata da una
musica, dà il via agli esercizi. Poichè ogni punto
dell’agopuntura ha un nome specifico, prima si indica con
precisione la zona, poi si invitano i bambini ad esercitare con le
dita una leggera pressione su alcuni punti collocati sul viso. La
sequenza è sempre la stessa e serve a fornire al bambino
degli strumenti che gli saranno sempre utili, anche in età
adulta.

La prevenzione occupa un posto importante nella mentalità
cinese, sia antica e che moderna. Lo testimonia l’abitudine della
popolazione di radunarsi alla mattina alle sei nei parchi e nelle
piazze per eseguire dei precisi esercizi fisici, che sono
considerati parte integrante della medicina tradizionale cinese.
Gli anziani praticano soprattutto il Tai chi, mentre i giovani sono
più propensi alle arti marziali, del tipo Wu Shu.

Dopo i micromassaggi anche i bambini vanno all’aperto per ripetere
la ginnastica eseguita poco prima dagli adulti, accompagnati da una
musica e da una voce maschile che da indicazioni sulla sequenza
degli esercizi.

Liu Qin
Medico agopuntore

 

Articoli correlati