La risposta Zen alla sessualità maltrattata

Inserito in una cultura che esalta il sesso nel suo aspetto di performance, l’uomo occidentale contemporaneo ha perso il contatto con la dimensione erotica originaria.

L’eros, grande potenzialità vitale, nel momento in cui viene
profondamente accettato come naturale dimensione dell’essere,
può essere vissuto in tutta la sua bellezza e
libertà, manifestandosi come un’intensa energia di vita e di
relazione, capace di portare alla piena realizzazione. Ma quando
manca un corretto rapporto tra questi diversi livelli il corpo
registra e rende visibile gli effetti della grave perdita
attraverso un ampio corollario di sintomi: dai blocchi sessuali
alla sterilità, dalla bulimia sessuale, all’impotenza.

Ancora una volta al vissuto occidentale si oppone la concezione
elaborata in Oriente, in particolare dallo Zen, la dottrina
millenaria radicatasi in Giappone a partire dal buddismo. Una
filosofia di vita, più che una religione, attenta anche alle
esigenze fisiche dell’individuo, per il quale ha sviluppato
numerose terapie e tecniche di riequilibrio, tra cui lo
shiatsu.

Il Maestro Carlo Tetsugen Serra, fondatore del Centro Trattamenti
Shiatsu Zen a Milano, ha creato e messo a punto la tecnica “Shin Do
– La Via del cuore”: una pratica di lavoro con il corpo, che a
partire dallo shiatsu, agisce in particolare sull’energia sottile e
aiuta a sbloccare i ristagni energetici che ostacolano la libera
espressione della sessualità e del piacere.

Il trattamento si svolge di solito a terra, dove la persona
è comodamente distesa su di un futon, in un ambiente lindo e
silenzioso. Il maestro che pratica la tecnica “Shin Do”, è
seduto a terra accanto al ricevente, in posizione “seiza”, vale a
dire seduto sui talloni o a gambe incrociate e in atteggiamento
meditativo e di ascolto. Il trattamento inizia con un fase di
armonizzazione del respiro della persona, cui fa seguito il
contatto delicato e profondo del tocco della mano del maestro con
la mano e poi con l’addome del paziente. Lavorando
all’armonizzazione dei tre focolari alchemici del corpo, detti
nella grande Tradizione Cinese i Tre Tan T’ien si consente alla
energia vitale di ritrovare il suo naturale fluire libero e
spontaneo, ristabilendo l’unità originaria di corpo, mente,
spirito.

Con il trattamento zen shiatsu si conduce la persona verso una
consapevolezza e ascolto del corpo,
guidandolo a distinguere tra le sensazioni e reazioni fisiche
separate dalle emozioni, da quelle legate ad un piano più
profondo che coinvolge la coscienza e il piano emotivo.

In questo modo il corpo, formidabile laboratorio alchemico,
realtà in continua trasformazione, rigenera le proprie
risorse vitali profonde ed anche l’energia sessuale si manifesta in
modo fluido e armonioso, secondo la sua potenzialità
più naturale.

E’ di per sé una tecnica molto semplice, dove i gesti sono
intensi e delicati. Attraverso il tocco e il contatto fisico
entriamo più profondamente nella conoscenza di noi stessi e
dell’altro e siamo più aperti a vivere per intero la nostra
stessa vita.

La tecnica “Shin Do” quando è praticata con impegno e
determinazione, conduce passo per passo, senza sforzo, a questa
esperienza della piena realizzazione.

All’interno della Scuola Zen di Shiatsu il Maestro Tetsugen, tiene
corsi di apprendimento della tecnica “Shin Do”.

Daniela Milano

 

Articoli correlati