La rivoluzione gioiosa di Patch Adams

Empatia, compassione e generosit

Dimenticate il medico buffo interpretato da Robin Williams nel biopic hollywoodiano liberamente tratto dalla sua autobiografia: “Non è un film intelligente, perché porta il mio nome ma non fa alcuna menzione di pace e giustizia, mentre io sono pace e giustizia”.

Ecco il vero Patch Adams. I lunghi capelli bianchi e blu da vecchio hippie, i vestiti straripanti di colori e l’orecchino a forma di forchetta non devono trarre in inganno. L’inventore della “terapia del sorriso” è in realtà un rivoluzionario serissimo, impegnato a diffondere da più di quarant’anni attraverso migliaia di conferenze e oltre 170 viaggi-clown internazionali in aree di crisi un nuovo approccio dell’uomo al mondo, di cui la medicina è solo il primo aspetto: “Il mio interesse è trasformare questo sistema governato dal denaro e dalla prevaricazione in un sistema basato sull’empatia, sulla compassione e sulla generosità”.

 

La complessità del suo messaggio è emersa nel corso del seminario Curare con gioia, organizzato il 26 maggio scorso a Milano da OmeoartAssociazione Culturale Boiron, che lo ha chiamato per coinvolgere medici e farmacisti provenienti da tutta Italia in laboratori esperienziali su salute e umorismo, etica e logica della cura. “È un privilegio poter affermare idee rivoluzionarie di fronte a una platea di professionisti”, spiega Patch, “perché nelle facoltà di Medicina non si parla mai di empatia e di compassione”.

 

Due valori su cui questo “clown in abito da dottore” – guai a invertire i termini – ha costruito il progetto del suo Gesundheit! Institute, in cantiere ormai dagli anni Settanta: un piccolo Eden della pratica medica ispirato a un modello di organizzazione sanitaria non gerarchico, gratuito e svincolato dal controllo delle compagnie assicurative. “Sarà un ospedale moderno e altamente tecnologico, capace di operare al 10 per cento dei costi”, racconta. “L’aspetto forse più radicale è che un chirurgo e un addetto alle pulizie riceveranno lo stesso salario, 300 dollari al mese. Radicale è anche il fatto che finalmente dedicheremo ai pazienti tutto il tempo di cui hanno bisogno e che il personale vivrà in loco con le proprie famiglie, perché ci siamo dati la struttura di un eco villaggio”.

 

Il primo edificio coperto ha visto la luce nella natura mozzafiato della Contea di Pocahontas, in West Virginia, all’inizio dello scorso maggio. Secondo Patch Adams, è il segno concreto di una speranza più grande: “Nell’ultimo anno ho constatato un interesse rinnovato nei confronti del nostro lavoro: il mondo che conosciamo è alle strette, ma la gente si è risvegliata, si è resa conto che i valori che ci sono stati propinati nell’ultimo mezzo secolo lasciano il tempo che trovano. Finalmente sento che qualcosa sta cambiando davvero”.

www.patchadams.org

www.omeoart.org

www.boiron.it

Articoli correlati