Rimedi naturali

La storia del digiuno

Il digiuno viene considerato il metodo più naturale per ripristinare l’attività vitale dell’organismo per rimuovere gli accumuli tossici

Una vera riscoperta del digiuno è attribuibile al Movimento
Igienista o Movimento d’Igiene Naturale che nasce negli Stati Uniti
d’America nel 1829 e diffonde l’idea che la salute dipenda soltanto
dall’equilibrio naturale delle attività vitali, rigettando
ogni terapia, ogni rimedio e propugnando il ripristino di abitudini
e comportamenti naturali come solo mezzo per mantenere o recuperare
la salute.

Il digiuno viene considerato il metodo più naturale per
ripristinare l’attività vitale dell’organismo per rimuovere
gli accumuli tossici, secondari ad abitudini di vita errati e
innaturali, che sono la vera causa di ogni patologia.
Come ricorda Sebastiano Magnano nel suo libro “Il digiuno
terapeutico”, fra i primi igienisti che si interessarono al digiuno
ricordiamo: Isaac Jennings, nato nel 1728 nell’Ohio, considerato il
precursore del Movimento Igienista; Sylvester Grahm, nato a Boston
nel 1794, R.Trall, G.H.Tailor, J.H.Tilden che scrisse un lavoro
fondamentale per il pensiero igienista: ”Tossiemia e
disintossicazione”. Molti terapeuti igienisti o naturisti di idee
affini all’igienismo scrissero sul digiuno: E. H.Dewey, nato a
Wayland nel 1839, pubblicò nel 1900 ”The no breakfast plan
and the fasting cure”; H.Carrinngton pubblicò nel 1909
”Vitality, fasting and nutrition”; L. Hazzard nel 1927
”Scientific fasting”.

Il più noto tra gli autori igienisti è Herbert M.
Shelton che con le sue numerose pubblicazioni e con la sua
attività diffuse il Movimento Igienista nel mondo e lo
rielaborò in modo unitario. Scrisse numerosi libri sul
digiuno. In Italia sono stati pubblicati: “Digiunare per rinnovare
la vita”, Edizioni Paoline; “Il digiuno può salvarvi la
vita”, Casa editrice Igiene Naturale, ed altri (vedi
bibliografia).

In Francia ricordiamo il dott. A Guelpa, che scrisse
”Autointossicazione e disintossicazione: rapporto sul nuovo
trattamento per mezzo del digiuno del diabete e altre malattie
croniche” ed inoltre il dott. Pauchet e il dott. Paul Carton; in
Inghilterra il dott. Weber; in Germania il dott. Moller e il dott.
Rieden; in Svizzera il dott. Von Segeser che scrisse nel 1914 ”La
cura del digiuno”.

Indietro

 

Articoli correlati