La “tartaruga” che fa 3.000 km con un litro

Efficiente, piccola, progettata da giovani menti. La Microjoule che fa 3000 km con un litro .

Non sfreccia come la Ferrari di Schumacher e non viaggia nel
tempo come la DeLorean di Marty Mc Fly.
Ma la Microjoule, il prototipo vincitore della  European Shell Eco-marathon, nato dall’ingegno di un gruppo di studenti francesi, può percorrere quasi 2.885 km con l’equivalente di 1 litro di benzina.

Questo “campioncino” di efficienza energetica è stato presentato a
Bruxelles dal commissario per l’Energia Andris Piebalgs, in vista
dell’adozione del Piano d’Azione sull’Efficienza Energetica, in
programma il prossimo 20 settembre.
“Non vedremo quest’automobile su strada”, dichiara il commissario
europeo, padrino dell’edizione 2006, “ma il progetto illustra
l’importanza che può rivestire il settore dei trasporti nel
raggiungimento dell’obiettivo principale del Piano d’Azione:
tagliare i consumi energetici del 20% entro il
2020″.

L’Eco-maratona europea è un progetto educativo che fonde
l’uso di carburanti alternativi, il principio dell’efficienza
energetica assieme al talento e alla solidarietà di studenti
e insegnanti.
La squadra che ha vinto l’ultima edizione, l’equipe del Liceo La
Joliverie di Saint Sebastien/Loire, ha realizzato una “tartaruga
prodigiosa”, la Microjoule, appunto: un’autovettura bianca,
affusolata e leggera, che ha percorso quasi 3.000 km con
l’equivalente di un litro di benzina, viaggiando ad una
velocità di crociera di 30km/h.

Per vincere questa competizione fuori dalle righe non bisogna
correre più veloci degli avversari, ma guidare più a
lungo possibile con il minimo di carburante. Anche se la Microjoule
non ha infranto il record di 3.863 km stabilito l’anno scorso da un
prototipo tedesco alimentato a
idrogeno
, può macinare il
quadruplo dei chilometri rispetto vincitore della prima edizione,
disputata in Francia nel 1985.

Gianluca
Cazzaniga

Articoli correlati