La tisana delle feste

Da servire tiepida a fine pasto, la tisana dopo feste è un ottimo mix di piante per migliorare la digestione rallentata ed eliminare i gas intestinali.

Dal vostro erborista di fiducia fatevi preparare quanto segue:

10g angelica
20g finocchio
20g anice
30g melissa
20g menta
Fate bollire dell’acqua, calcolando una tazza per ogni ospite.
Quando bolle versate un cucchiaio della miscela per persona,
spegnete il fuoco, coprite il tutto, lasciate infondere per 15
minuti e filtrate. La tisana può essere preparata anche con
qualche ora di anticipo, lasciata a temperatura ambiente e poi
riscaldata senza riportarla al bollore.

Vediamo in sintesi come agiscono le erbe dell’infuso:

  • l’angelica è una pianta tonica, che stimola le funzioni
    dell’apparato digerente, aumenta la secrezione dei succhi gastrici
    e riduce le emicranie dovute a cattiva digestione;
  • il finocchio e l’anice favoriscono l’eliminazione dei gas
    intestinali conseguenti ai fenomeni fermentativi dell’intestino,
    hanno proprietà antispasmodiche, vale a dire impediscono i
    crampi intestinali, sedano l’insonnia;
  • la melissa ha proprietà digestive, antifermentative,
    attiva la produzione e la secrezione della bile e facilita il
    rilassamento;
  • la menta, infine, stimola i processi digestivi, seda nausea e
    vomito, attenua spasmi e dolori colici.

Per chi ha fretta oppure non ama bere tisane, esistono preparati in
commercio, per favorire la digestione, sotto forma di gocce o
compresse che, in alternativa alle erbe precedenti, possono
contenere: arancio amaro, aneto, carciofo, cardo mariano,
coriandolo, china, cumino, genziana, liquirizia, zenzero.

Anna Paioncini

Articoli correlati