La tratta dei cani

E’ nato un “anomalo mercato parallelo” di cani importati da altri paesi, soprattutto dall’est europeo.

Sempre di più sono le persone che vogliono vicino a
sé animali da compagnia. I cani soprattutto, per la loro
grande capacità di adattamento, la proverbiale
affettuosità e la preziosa allegria che sanno comunicare.
Questo ha portato negli ultimi anni a un’impennata nella richiesta,
che non sempre gli allevatori “tradizionali” riescono a soddisfare.
E’ nato così un “anomalo mercato parallelo” di cani
importati da altri paesi, soprattutto dall’est europeo. Una vera e propria tratta.

Purtroppo i regolamenti vigenti in queste nazioni sono del tutto
carenti di garanzie che salvaguardino la correttezza delle
compravendite e sono praticamente inesistenti i controlli sulla
consanguineità e sul rispetto degli standard di razza.
A queste carenze supplisce il prezzo di vendita dell’animale
davvero irrisorio. Pertanto molti (anzi troppi) sono i commercianti
del settore che si riforniscono di animali di varie razze andandoli
a comprare all’ingrosso (partite di 20 e più cuccioli
stivati in contenitori angusti per a igienici) pagando per il
singolo capo mediamente 20 Euro. Un terzo di questi animali, di
solito, muore durante il trasporto o nei primi giorni dopo
l’arrivo. Altri che sopravvivono contraggono gravi debilitazioni
permanenti. Non solo hanno ben poche caratteristiche somatiche e
attitudinali della razza a cui dovrebbero appartenere, ma soffrono
anche di problemi comportamentali acquisiti geneticamente, o dovuti
al troppo precoce distacco dalla madre. Sono inoltre “portatori
apparentemente sani” di gravi difetti ereditari legati alla
eccessiva consanguineità.

Questi cuccioli, esposti nelle vetrine dei negozi, con il loro
atteggiamento dimesso e timido fanno leva sulla compassione dei
passanti. I prezzi di vendita oscillano tra i 400 e i 600 Euro
l’uno. Una cifra che è comunque inferiore a quella
normalmente richiesta per un cucciolo proveniente da un allevatore
serio e affidabile, che, per poter selezionare e crescere soggetti
sani, equilibrati e con le giuste caratteristiche di razza, deve
dedicarvi tanta energia e buona volontà, oltre a sostenere
spese non indifferenti.

Per cercare di fermare e impedire questo commercio disonesto, gli
amanti degli animali, prima di fare una scelta, dovrebbero
consultare sempre un medico veterinario esperto del settore, che
fornisca loro i giusti consigli per trovare un simpatico amico di
zampa che non sia anche un costoso “bidone pieno di guai”.

Claudio Ottavio
Medico veterinario

 

Articoli correlati