pietre preziose

Con la loro azione, le pietre armonizzano i chakra e migliorano la circolazione dell’energia nel corpo, fornendo un valido aiuto nei momenti di difficoltà

In una seduta di cristalloterapia per rinforzare il corpo e
riequilibrare l’energia, le pietre vengono applicate sul corpo, in
corrispondenza dei punti di agopuntura. In questo modo, i cristalli
si “sintonizzano” con il nostro sistema elettromagnetico
utilizzando i chakra (i principali sono sette, posti alla
sommità del capo, in mezzo all’arcata sopraccigliare – detto
anche terzo occhio -, al centro della gola, sopra il cuore,
all’altezza del plesso solare o diaframma, quattro dita sotto
l’ombelico e nel perineo).

Con la loro azione, le pietre armonizzano i chakra e migliorano la
circolazione dell’energia nel corpo, fornendo un valido aiuto nei
momenti di difficoltà. Quando si vuole agire su una parte
specifica del corpo, allora i cristalli sono posti direttamente
sulle zone doloranti o, magari, indossati come una collana.

Ogni pietra ha le sue qualità terapeutiche. Qualche esempio?
L’ametista ha proprietà calmanti e svolge un’azione
equilibrante sulle persone che soffrono di pressione alta. Anche il
quarzo rosa emette un’energia rilassante ed è utile per
ritrovare tranquillità e lucidità dopo un periodo di
crisi. Il turchese, invece, contribuisce alla rigenerazione dei
tessuti e protegge dalle sostanze che inquinano l’ambiente. Per
stimolare la memoria e le facoltà mentali, è indicato
lo smeraldo, mentre l’avventurina può dare sollievo agli
occhi stanchi e affaticati.

L’elenco è lungo, poiché ciascuna pietra ha le sue
caratteristiche specifiche, ma imparando a conoscerle possiamo
trovare facilmente quella che fa a caso nostro. Ci si può
anche affidare all’intuito e passare la mano sul mucchietto di
pietre che si trova nei negozi specializzati e prendere quella che
ci attira energeticamente. Sarà questa la nostra pietra,
almeno in questo momento della vita, a prescindere dalla sua forma,
colore e bellezza.

Perché possa trasmetterci tutta la sua energia benefica,
occorre prepararla e purificarla, per disperdere tutte le energie
che ha accumulato nel suo viaggio dalle miniere al negozio dove
l’abbiamo acquistata. Ci sono diversi metodi, come quello di
lasciarla sotto l’acqua corrente, immergerla nel sale, coprirla di
terra o esporla ai raggi del Sole o della Luna.

Con i loro diversi colori e forme geometriche, le pietre sono un
meraviglioso dono della Terra, che vale sicuramente la pena
conoscere e apprezzare al di là della loro fredda e immota
bellezza esteriore.

Marilisa Verti

 

Articoli correlati