LifeGate Event è un evento sostenibile

Per organizzare un evento nel rispetto dell’ambiente, LifeGate e Sgs presentano il progetto ”LifeGate Event – evento sostenibile”. Un percorso in 5 step.

LifeGate, advisor e network per lo sviluppo sostenibile, e Sgs,
ente leader mondiale nel campo della certificazione, lanciano il
progetto LifeGate Event – evento sostenibile,
dedicato all’organizzazione di eventi green.

Il nuovo progetto, che nasce dalla collaborazione di due
realtà da tempo impegnate in maniera diversa ma sinergica
nelle tematiche della sostenibilità, si pone l’obiettivo di
fornire ad aziende e agenzie di comunicazione un percorso
certificato e un approccio metodologico per l’organizzazione di
eventi ecosostenibili.

“Il settore degli eventi sta diventando sempre più attento
alle tematiche della sostenibilità. Abbiamo deciso di
avviare una collaborazione con Sgs, il più importante ente
di certificazione al mondo, per sviluppare un progetto pensato per
fornire parametri chiari e guideline per l’organizzazione
di eventi sostenibili – spiega Stefano Corti, direttore generale di
LifeGate – un evento pensato e gestito in maniera sostenibile
può diventare un’importante cassa di risonanza per aziende,
enti ed istituzioni per comunicare l’attenzione a certi valori e
per valorizzare in un contesto coerente gli aspetti sostenibili di
un proprio prodotto, servizio o iniziativa”.

“Il tema della sostenibilità è sempre più
parte integrante nelle scelte strategiche delle organizzazioni –
precisa Stefano Bertoncini, amministratore delegato di Sgs Italia –
e la scelta di organizzare eventi di questo tipo è stata
infatti anche adottata dalla presidenza danese del consiglio
dell’Unione Europea; il primo grande evento è stato
certificato nel marzo 2012 proprio da Sgs. Organizzare un evento
sostenibile significa non solo valutare una serie di problematiche
legate agli impatti ambientali derivanti dai consumi energetici,
idrici, dalla gestione dei rifiuti prodotti, della mobilità
dello staff e dei partecipanti ma anche valorizzare l’impegno alla
responsabilità sociale di tutta la catena di fornitura
coinvolta, dagli aspetti legati alla salute e sicurezza dei
lavoratori, alla regolarità contributiva, alle scelte
strategiche di diverso tipo che sottolineino l’impegno a promuovere
i diritti umani. Per ottenere i migliori risultati però
occorre un supporto professionale: LifeGate Event è nato
proprio per dare una risposta concreta alle richieste di un numero
crescente di soggetti che desiderano organizzare eventi
sostenibili, ma faticano a trovare sul mercato un punto di
riferimento”.

I 5 step di LifeGate
Event


Il progetto LifeGate Event – evento sostenibile
si articola in un percorso di 5 step:

Training ad hoc e awareness
courses
: formazione per supportare l’Organizzazione
nella definizione delle linee guida e di specifici eco-criteri
previsti dagli standard internazionali per l’organizzazione di
eventi sostenibili (BS 8901, ISO 20121) al fine di ridurne
l’impronta ambientale associata a tutto il ciclo di vita
dell’evento.

Valutazione dell’impatto ambientale: calcolo delle
emissioni di CO2 equivalenti generate dall’organizzazione e
svolgimento dell’evento, secondo la metodologia del LCA (Life Cycle
Assessment). La valutazione viene effettuata a partire da
differenti parametri: la location, i fornitori,
l’approvvigionamento di materiali, i consumi, la logistica e il
“post evento” (gestione rifiuti e riciclaggio).

Carbon offset: attività di compensazione
delle emissioni di CO2 equivalenti generate, attraverso l’adesione
dell’iniziativa al progetto Impatto Zero®
di LifeGate. Le emissioni vengono compensate grazie
all’assegnazione di carbon credit generati da interventi di
creazione e tutela di aree forestali in crescita in Paesi in Via di
Sviluppo (o altre opzioni, ad es. crediti da energie
rinnovabili).

Certificazione: verifica dell’implementazione
degli eco-criteri e certificazione secondo standard BS 8901 o
ISO20121 (in vigore dal 2012 in coincidenza con i Giochi Olimpici
di Londra).

Comunicazione: supporto nella comunicazione agli
stakeholder del percorso di progettazione, gestione,
valutazione e riduzione/compensazione dell’impatto ambientale degli
eventi e relativa certificazione.

Articoli correlati