Liquirizia rimedio contro l’epatite C

La ricerca svela pregi e virtù del principio attivo, la glicirrizina, contenuto nella radice di liquirizia.

La ricerca svela pregi e virtù del principio attivo, la
glicirrizina, contenuto nella radice di liquirizia.
Studiosi dell’Università di Rotterdam hanno somministrato la
glicirrizina 3-6 volte la settimana per un mese a un campione di 59
pazienti.

I risultati sono stati la diminuzione del tasso di transaminasi,
valore che indica lo stato di sofferenza epatica, del 26 per cento
nel gruppo trattato tre volte alla settimana e del 47 per cento in
quello sottoposto a sei somministrazioni.

Solo nel 10-20 per cento dei casi i valori erano al di sotto della
soglia di rilevabilità.

Articoli correlati