Energia orientale: lo Yin e lo Yang

L’energia nella cultura orientale si compone di Yin e Yang, due forze che scorrono nell’essere umano. Ecco come si comportano dalla nascita alla crescita.

L’energia nella cultura orientale scorre nell’essere umano attraverso due forze denominate nella medicina cinese Yin e Yang. L’energia che viene dalla terra e dà nutrimento e sostegno salendo versol’alto, si chiama Yin. L’energia che viene dal cielo, dall’aria, dal sole e che scalda scende verso il basso e si chiama Yang.

Nel corpo umano l’energia Yin entra nella parte anteriore del corpo e sale verso l’alto. L’energia Yang entra nella parte posteriore del corpo e scende verso il basso. L’energia Yin, energia femminile, è sottile, ma non debole, essa cresce all’interno del corpo ed è contenuta sempre all’interno.

L’energia Yang, energia maschile, è più veloce, ma non necessariamente più forte, essa cresce verso l’esterno. Esistono dei percorsi energetici precisi nel corpo umano dove queste due energie si manifestano e sono denominati i “meridiani energetici”o “canali energetici” nella medicina cinese.

Precisamente esistono 6 meridiani yin che influenzano l’attività femminile, 6 meridiani yang che influenzano l’attività maschile. Alla nascita, le attività maschili e femminili non sono distinte; la differenziazione energetica avviene più avanti coincidendo con la fase della pubertà, quando in modo più marcato all’interno del corpo maschile predomina l’energia Yang, e all’interno del corpo femminile predomina l’energia Yin.

Il concepimento

La nostra specie continua a sopravvivere perché il meccanismo attraverso il quale ci si riproduce è terrestre, non intellettuale, la riproduzione è inconsapevole. Per quanto riguarda il concepimento per la donna è importante il meridiano della milza, per l’uomo il meridiano dello stomaco.Il meridiano della milza attraversa l’energia dell’apparato riproduttivo, nutrendolo. La gravidanza è una condizione energetica Yin.

Articoli correlati