Lou, Buc e tutti gli altri. Un libro sulla sperimentazione animale

Editori Riuniti University Press, Roma 2007

Cosa accade nei laboratori di sperimentazione scientifica? Come
avvengono gli esperimenti sugli animali?
Spesso queste domande hanno risposte preconfezionate, edulcorate e
rassicuranti. Nei servizi in televisione vediamo laboratori puliti,
ordinati. Sembra quasi che gli animali si trovino in una situazione
congeniale là dentro.

Ma… non è questa la realtà.

Stefano Cagno, in questo libro intervista dodici animali che
sono stati protagonisti di esperimenti. Attraverso le loro
risposte, dirette e semplici, questi protagonisti d’eccezione ci
raccontano la vera realtà dei fatti. Ecco cosa accade nei
laboratori di sperimentazione!

Si badi bene. Non abbiamo a che fare con un libro di fantasia.
Sì, se vogliamo lo stratagemma dell’intervista diretta agli
animali è fantasia, ma si basa su fatti reali,
effettivamente accaduti.
Ogni intervista è introdotta da una spiegazione e seguita da
un commento sull’esperimento e sulla situazione.

Dal racconto emotivamente meno forte a quello emotivamente
più forte. Un crescendo di dolore, di presa di
coscienza.

Per “riflettere sull’enorme capacità che hanno gli
animali di esserci grati, nonostante i mille soprusi e
crudeltà che compiamo nei loro confronti”.
Un libro da leggere, per capire, per informarsi su un tema
così importante come la sperimentazione sugli animali. Un
tema che dovrebbe interessare tutti, non solo gli animalisti.

Articoli correlati
Lettere. A che serve avere le mani pulite se…

In questa collana di Chiarelettere, chiamata proprio “instant book”, come dice la nota in apertura dei libri, ci sono “discorsi e testimonianze di pensiero libero, piccoli saggi, articoli, lettere. Contro censure e condizionamenti. Libri politici per cercare un’altra politica e ritrovare un pensiero forte. Libri del passato pensati per il futuro. Usiamoli”.

Libri imperdibili per l’estate

In fatto di lettura siamo il fanalino di coda dell’Europa. Ma, nonostante in Italia si legga ancora poco, anche rispetto al resto del mondo, l’offerta in libreria non manca.

Brianza, uno stato mentale

Paolo Parente e Paola Venezia espongono a Lecco, dal 15 aprile al 5 maggio 2005, le due facce della Brianza. Quella ricca e industrializzata e quella raffinata ma con un anima contadina e povera.