Macerie solo materiali?

Edizioni Ambiente- Collana Verdenero, Milano 2007

“Speculazione edilizia”. Espressione tabù, che nessun
pronuncia in questo libro, ma che è all?origine delle
vicende che danno vita alla storia.
Speculazione edilizia che fa crollare uno ad uno più
destini. Macerie. Fisiche e psicologiche.

Personaggi che prendono vita, che si confessano uno ad uno. Che
si raccontano, che si sfogano, che si aprono. Ognuno a proprio
modo.

La speculazione. Eccola materializzata in un residence in
costruzione sul tratto Parma-Reggio attorno al quale ruotano i
destini di più personaggi.

La coppia che sta cercando casa e che crede di aver trovato
quella perfetta. Operai che lavorano alla costruzione del
residence. La proprietaria del terreno sedotta da un viscido e
languido geometruncolo a caccia di facili guadagni. Quest?uomo a
caccia di facili guadagni e la sua meschina vita. Un padre morto.
Una donna uccisa. Dei testimoni.
Un microcosmo di vite, una culla di sospetti.

Sembrerebbe un bel giallo. Ma l?amara verità è che
quest?opera si basa su fatti veramente accaduti, dove grandi e
piccoli abusi vengono compiuti ai danni di persone innocenti. Il
tutto in nome dell?ecomafia che perpetrando danni nei confronti
dell?ambiente miete numerose vittime.

Da leggere assolutamente.
Perché si tratta di un libro che attraverso vicende di
fiction fa prendere coscienza su temi civili e sociali. Che ci
sensibilizza rispetto a temi di attualità stringente. Che ci
rende più attenti e scaltri su tematiche all?ordine del
giorno.


Silvia Passini

Articoli correlati
Tiziano Terzani: lettere contro la guerra

Tiziano Terzani scriveva questo libro tra 2001 e 2002, immediatamente dopo l’attacco alle Torri Gemelle. Ricordiamo il suo lungo pellegrinaggio di pace che non smette mai di essere attuale.