Mangimi agli ormoni: bloccata l’importazione di suini contaminati provenienti dall’Olanda.

Suini contaminati dal mangime, direttamente dall’Olanda.

Suini contaminati : venivano messi all’ingrasso in Olanda con una mangime contenente
medrossi progesterone acetato – un ormone il cui uso in zootecnia
è consentito dall’Ue sono ai fini terapeutici -, ma grazie
al sistema europeo di tracciabilità introdotto dalla
Commissione Prodi sono stati individuati.

Il sistema di “allerta rapido” attivato dalle autorità
olandesi nei confronti degli altri paesi dell’Ue ha fatto il resto,
e cioè ha permesso al ministero della salute italiano di
bloccare in tempo l’importazione degli animali contaminati.

Una nota dell’Ansa informa che Beate Gminder, portavoce del
commissario europeo per la sanita’ David Byrne, ha confermato
l’esistenza della contaminazione su suini esportati in alcuni paesi
europei, e ha sottolineato che ”il commissario ha scritto ai
ministri della sanita’ dei paesi interessati alla vicenda,
chiedendo loro di essere tenuto al corrente sull’ evoluzione della
situazione”.

Le indagini sulle responsabilità sembrano portare alla
società belga Bioland, che avrebbe messo in commercio il
mangime contenente l’ormone proibito.

Articoli correlati