McDonald’s perde

Per la prima volta nella storia, sconfitta per il re del junk food McDonald’s.

McDonald’s Corporation, la più grande catena mondiale di
fast-food, ha annunciato oggi la prima perdita di una stagione
finanziaria. A parte i costi di ristrutturazione, 390 milioni di
dollari, la compagnia s’aspetta di perdere 5 o 6 cents per azione.
Prima dei risultati si aspettavano un guadagno di 25-26 cents.

Dato ancor più significativo, dicono gli analisti: le
vendite comparate rispetto all’anno scorso sono giù, in
discesa dell’1.3% per novembre e dell’1.5% nei primi 11 mesi
dell’anno.

“Sapevamo che sarebbe andata male, e male va” dichiara Bear
Stearns, analista per Joe Buckley, che classifica le azioni
McDonald’s “poco performanti”.

McDonald’s a novembre ha annunciato ristrutturazioni per la perdita
del lavoro per 600 persone, la chiusura di alcuni ristoranti e il
ritiro da alcuni Stati.

La leadership di McDonald’s, che l’anno scorso è passata da
Jack Greenberg a Jim Cantalupo, indica che le previsioni per
l’ultimo trimestre sono altrettanto fosche. In tutto il mondo, le
vendite sono ammontate a un valore di 37,9 miliardi di dollari nei
primi 11 mesi dell’anno.

Articoli correlati