Media Key e LifeGate per il “gal

Gli spot televisivi hanno la capacit

“Non è forse la vita una serie d’immagini, che cambiano solo
nel modo di ripetersi?” si chiedeva Andy Warhol. Ebbene,
anche gli spot pubblicitari, a loro volta, essendo delle immagini
che cambiano, possono incidere sulla nostra vita, veicolando anche
messaggi positivi.

Il “Key Award”, giunto alla quarantaduesima edizione e organizzato
dal gruppo Media Key
Events
, punta ad assegnare il riconoscimento ai
migliori spot pubblicitari realizzati nell’arco temporale che va
dal 1 luglio 2009 a fine settembre 2010.

Diverse le categorie in lizza, ovvero merceologiche, tecniche
(Effetti Speciali e Animazione, Musica originale e di Repertorio) e
speciali (spot Online, Spot Export, Product Placement , Campagne
Integrate). Due le novità di quest’anno: il Festival del
film pubblicitario ha infatti introdotto due nuove categorie, Best
Direction (dedicata alla migliore regia) e LifeGate Comunicazione
Sostenibile, dedicata alle campagne di sensibilizzazione al tema
green, ai brand e ai prodotti riguardanti tematiche ambientali,
stili di vita sostenibili e consumo responsabile.

Al concorso, il cui termine ultimo per le iscrizioni era fissato al
29 ottobre, sono stati ammessi spot presentati da agenzie di
pubblicità, case di produzione, post produzione, case di
produzione audio, case cinematografiche e aziende.

La giuria premierà, nel corso della cerimonia (ad invito)
che si terrà nella serata di lunedì 29 novembre, i
migliori spot con una scultura e un diploma ad hoc; il vincitore
della categoria LifeGate Comunicazione Sostenibile verrà
premiato da Simona Roveda, direttore editoriale di LifeGate.

Pubblicità e temi ambientali, insieme si può.

Ascolta
l’intervista a Roberto Albano, presidente di Media Key

Articoli correlati