Meditare camminando: come unire cammino e meditazione?

Meditare camminando è un semplice esercizio per imparare ad ascoltarsi. Bastano un po’ di calma, uno zaino e un paio di scarpe adatte

Prima di intraprendere una passeggiata in cui si vuole aprirsi a una più ampia percezione dell’ambiente, è possibile fare una breve meditazione prima di iniziare e mantenere lungo il percorso lo stato di attenzione vigile raggiunto.

L'esercizio di meditare camminando è molto semplice
L’esercizio di meditare camminando è molto semplice, basta avere voglia di fare una gita fuori porta. (foto di Giorgio Fochesato/GettyImages)

Per meditare camminando non servono tecniche specifiche

Senza dover necessariamente ricorrere a tecniche specifiche, per meditare camminando è sufficiente ripercorrere con gli occhi della mente gli eventi delle ultime ore, sino a recuperare una completa attenzione all’istante presente, poi focalizzare l’attenzione su tutti gli stimoli sensoriali esterni (suoni, profumi, temperatura dell’aria) e su quelli interni, messaggi del corpo, stato d’animo, pensieri.

Questa preparazione acutizza enormemente l’attenzione e permette di intraprendere la passeggiata con un atteggiamento di grande presenza e ricettività.

 

Articoli correlati