Meditazione e autunno

Marina Brivio, insegnante di yoga, consiglia esercizi di meditazione per mantenere i benefici e le energie positive, accumulate durante l’estate.

Con l’entrata dell’autunno si verificano dei cambiamenti importanti
sia nell’ambiente, come la diminuzione delle ore di luce, sia
nell’organismo in cui il più importante è la
variazione della produzione di alcuni ormoni che ne influenzano
l’equilibrio.
Questi due fattori accompagnati dalla ripresa delle attività
lavorative, possono generare stanchezza, apatia, stress. Marina
Brivio
, insegnante yoga, consiglia un paio di esercizi di
meditazione e rilassamento.

  • Mettetevi supini rendendo la posizione confortevole e
    lasciatevi andare alla terra che vi sostiene. Un piccolo cuscino
    sotto il capo o una salvietta arrotolata che riempia l’arco
    naturale sotto il collo.
    Con gli occhi della mente entrate in contatto con tutto il corpo a
    cominciare dai piedi, risalendo lungo le gambe, dalle mani lungo le
    braccia, lungo il tronco fino alle spalle. Lasciate che affiorino i
    piccoli disagi, eventuali tensioni e, ad ogni respiro, lentamente
    lasciate che la terra le assorba. Qualche piccola oscillazione del
    capo vi aiuta ad abbandonarlo di più. Davanti agli occhi
    chiusi morbidamente, cominciate a fare esperienza della
    luminosità diffusa che si espande a tutta l’area della
    fronte come uno schermo luminoso. Risiedete nell’area con alcuni
    espiri prolungati fino a raggiungere l’esperienza dell’aria che
    esce e rientra dalla fronte.
  • Respirazione a narici alternate “sole-luna”
    Questo semplice esercizio può essere praticato in qualunque
    momento della giornata. Al lavoro prima di una riunione importante,
    oppure prima di affrontare un appuntamento che reca ansia, ma anche
    per mantenere calma e lucidità là dove venga
    richiesto.
    – Seduti in posizione confortevole, con la colonna vertebrale
    diritta ed il peso del busto sui due ischi, portare la mano destra
    con dito indice e medio appoggiati in mezzo alle sopracciglia e con
    pollice ed anulare che chiudono alternativamente la narice destra e
    sinistra nella fossetta alta. La destra inspira e la sinistra
    espira quindi la sinistra inspira e la destra espira. Continuare
    cosi per una quindicina di respiri.
    – Benefici: calma la mente, allevia il mal di testa e riequilibra a
    livello energetico.

Daniela Milano

Articoli correlati