Monitoraggio sulle controindicazioni dei farmaci

Mille medici di famiglia sono attivi per monitorare le reazioni avverse ai farmaci su tutto il territorio nazionale

Si tratta di una parte del programma nazionale di farmacovigilanza
istituito dal Ministero della Salute per fornire in tempo reale,
attraverso un nuovo sistema di rete informatizzata, le segnalazioni
degli effetti indesiderati in relazione alle prescrizioni
effettuate.

Grazie ad Internet, utilizzando una rete protetta, già
attiva da dicembre, è possibile agli operatori abilitati e
alle aziende ospedaliere conoscere tutte le segnalazioni di
possibili reazioni avverse da farmaci ricevute da medici,
farmacisti e cittadini.

La rete a sua volta è collegata, per lo scambio delle
informazioni, con il sistema di sorveglianza europeo dell’Emea
(l’Agenzia europea per i farmaci). In questo modo si pensa di
migliorare la tempestività di diffusione delle informazioni,
intervenendo in tempo reale nel caso di eventi avversi legati ai
farmaci, nella speranza di evitare gli incidenti del passato come
quello avvenuto la scorsa estate relativamente al caso Lipobay.

Articoli correlati