Motor Show di Tokyo: l’offensiva ecologica giapponese

Motor Show di Tokyo: l’offensiva ecologica giapponese

L’auto pulita del futuro, presentata al Motor Show di Tokyo, sarà ad
idrogeno.
Non importa se questo sarà ricavato dall’acqua e da fonti di
energia rinnovabile, come vorrebbe l’Europa, o dai combustibili
fossili, metodo preferito dagli americani, l’idrogeno sarà
il vero protagonista. Sappiamo però che nelle nostre
città, auto di questo tipo, prescindendo dalle vetture
sperimentali già in funzione, non arriveranno prima del
2015-2020.
E nel frattempo? Continueremo ad inquinare? No! A Tokyo, i
costruttori giapponesi ci hanno fornito la soluzione: l’auto
ibrida.

Si tratta di veicoli dotati di due motori indipendenti: uno
elettrico e uno a benzina. Normalmente l’auto si muove tramite il
motore elettrico a cui si affianca quello tradizionale termico,
nelle condizioni più impegnative di accelerazione e ripresa.
Ad abbattere le emissioni inquinanti (100 g/Km di Co2) ci pensa la
propulsione elettrica, alimentata da batterie che vengono
ricaricate in fase di decelerazione o quando i due motori lavorano
contemporaneamente.
Non si tratta di una soluzione lontana e futura ma incredibilmente
presente.

Negli Usa, le star del cinema che vivono a Los Angeles, si muovono
con vetture ibride giapponesi. Attualmente nel paese del Sol
Levante sono in vendita numerosi modelli di auto ibrida di Honda,
Toyota e Suzuki, a cui si aggiungeranno presto anche Nissan, Mazda,
Lexus e Subaru, che ha presentato proprio a Tokyo lo spettacolare
prototipo B9 Scrambler di auto ibrida sportiva a trazione
integrale. Ci sono quindi modelli e tipologie per tutte le esigenze
personali.

E in Italia?
Da fine anno arriveranno anche da noi i primi due modelli: Toyota
Prius II e Honda Civic Ima.

Il Motor Show di Tokyo ha dunque dimostrato la forza dei
costruttori giapponesi nell’inseguire, con soluzioni tecnologiche
valide, l’ideale di auto ecologica. Che si sia passati dal
“pericolo giallo”, degli anni ’70 e ’80, all’ “esempio verde”?

Alessandro Marchetti Tricamo

Articoli correlati
Tesla Battery day 2020, Elon Musk come Steve Jobs?

Ormai i Tesla Battery day di Elon Musk sono veri “show” attesissimi dai fan della mobilità elettrica di tutto il mondo. A poche ore dall’evento, cresce l’attesa per l’annuncio della “million-mile battery”.