Sedentarietà: come vincerla e diminuire il rischio di malattie causate dalla vita sedentaria

L’OMS lancia un ammonimento: la sedentarietà è la causa principale delle malattie non contagiose..è necessaria più attività fisica.

I rischi per la saluta

Secondo l’OMS la sedentarietà, che si sta espandendo rapidamente nel mondo, è, con la cattiva dieta e il tabacco, una delle principali cause dei decessi dovuti a malattie non contagiose, che rappresentano ormai il 60 per cento di tutti i decessi, gli stessi fattori sono causa del 43 per cento di tutti i disturbi della salute.

L’inattività causa tra il 10 per cento e il 16 per cento dei tumori maligni al seno, al colon e al retto, altrettanti casi di diabete mellito e circa il 22 per cento delle ischemie cardiache. In tutto il mondo il 60 per cento degli adulti non svolgono sufficiente attività fisica e ciò causa in molti casi obesità e sovrappeso.

Come vincere la sedentarietà

vincere la sedentarietà
Un po’ di attività fisica aiuta a vincere la sedentarietà.

L’obesità che deriva da insufficiente attività causa 300.000 morti all’anno solo negli Stati Uniti e si sta diffondendo sempre più in America Latina, Medio Oriente e Asia. Per vincere la sedentarietà basterebbero 30 minuti al giorno di moderata attività fisica, basta anche solo salire a piedi le scale o una breve camminata, mentre per controllare la tendenza all’obesità occorrono invece 60 minuti di attività fisica moderata ogni giorno.

Articoli correlati