Danza terapia

Danza vuol dire armonia, equilibrio, non solo sul piano estetico ma anche interiore. Per questo la DMT – danza movimento terapia – aiuta le persone

Cos’è la danza movimento terapia

La disciplina è nata attorno al 1940, da danzatrici che
avevano capito che il lavoro sul corpo e sul movimento poteva
apportare benefici non solo fisici o estetici ma anche interiori,
di natura psicologica.

Oggi, a 70 anni di distanza, la DMT si configura come un
approccio terapeutico complesso: fa parte della arti terapie,
cioè di quel gruppo di discipline che curano i pazienti
attraverso le arti, la musica, la danza e può essere utile a
diverse tipologie di persone. Ad esempio, aiuta le donne in dolce
attesa, consentendo loro di confrontarsi coi cambiamenti del corpo,
con le nuove emozioni, con le paure che derivano dall’arrivo di un
bimbo; è utile agli anziani, per il parziale recupero di
alcune funzionalità motorie e cardiocircolatorie e in
più fa socializzare; serve ai bambini, che acquistano
consapevolezza del proprio corpo, migliorano le capacità
espressive, crescendo più sani e in armonia con se
stessi.

Talvolta, sotto strettissimo controllo medico e solo dopo un
accurato consulto, la DMT è utile anche a chi presenta
problemi di natura psichiatrica o per la riabilitazione dei
tossicodipendenti.
In generale, comunque, permette di recuperare un buon equilibrio
psicofisico.

Dove si pratica e chi la insegna

Si pratica DMT nei posti più diversi: palestre, scuole –
pubbliche e paritarie, materne, elementari e medie che decidano di
predisporre laboratori appositi – case di riposo, alcuni centri
oncologici, a volte carceri, come è accaduto a San Vittore,
istituti di riabilitazione psichiatrica.

Gli insegnanti sono professionisti, riconosciuti dall’APID –
Associazione Professionale Italiana Danzamovimentoterapeuti – che
hanno svolto un corso quadriennale post universitario. Devono
infatti avere alle spalle un percorso di studi di carattere
riabilitativo o rieducativo e esperienza di danza o di lavoro sul
corpo (anche senza essere ballerini professionisti).

Per informazioni sulle scuole, sulle terapie e sull’APID:
www.apid.it.

Chiara Boracchi

(Si ringrazia per la consulenza Elena Fossati, esperta in
DMT)

Articoli correlati