Nasce il navigatore amico dell’ambiente

Ormai lo si trova di serie. Molti di noi lo usano quotidianamente, per lavoro o semplicemente per muoversi in città. Ora il navigatore ci guida verso la sostenibilità.

 

In che modo? Il costo per la benzina spesa in un viaggio
comparirà direttamente sul display del navigatore prima di
partire: chi è alla guida saprà, quindi, quanto costa
un itinerario e potrà decidere se usare l’automobile o,
magari, ricorrere al trasporto pubblico.

Inoltre il navigatore, grazie alla funzione Driving Challenge,
assisterà l’automobilista durante la guida, valutandone lo
stile di guida adottato: una fogliolina verde sul display
starà ad indicare la qualità della nostra guida;
più il valore si avvicinerà a 100, meno si
starà consumando e di conseguenza la quantità di CO2
emessa in atmosfera sarà minore.

Il report sul carburante terrà traccia dell’utilizzo
della benzina nel corso del tempo, mentre quello sul chilometraggio
segnerà i chilometri e il consumo di carburante di ogni
viaggio e potrà anche essere scaricato come file per avere
un report delle spese fatte.

Si potrà personalizzare il proprio navigatore in base
all’auto, cliccando su “profilo veicolo” nel menu strumenti di
ecoRoute. Da lì, inserendo i consumi dell’auto e il prezzo
corrente della benzina, verremo aiutati a calcolare meglio il
nostro risparmio energetico.

Inoltre dal nuovo sito allestito (http://www.garmin.it/minisiti/ecoroute/)
sarà possibile scaricare sul proprio navigatore tutta una
serie di informazioni per organizzare viaggi e programmare il tempo
libero all’insegna del rispetto dell’ambiente e
dell’ecosostenibilità: ad esempio la sezione “Natura e
Territorio”, che racchiude tutte le aree in cui Legambiente ha
avviato attività di conservazione, di valorizzazione delle
risorse naturali, di sensibilizzazione, di educazione e di
riscoperta delle culture locali.

Inoltre offre un nuovo servizio per chi ha scelto un
combustibile alternativo: nel sito è a disposizione un
database con tutti i distributori di metano d’Italia; conta 723
distributori, includendo anche quelli di prossima apertura: nelle
schede di ciascun distributore sono disponibili l’indirizzo e le
indicazioni per raggiungerlo, numero di telefono, orari di apertura
e giorni di chiusura.

Ecco a portata di click l’innovazione che aiuta gli
automobilisti a muoversi in maniera più responsabile.

Rudi Bressa

Articoli correlati