Nasce l’Amazzonia d’Europa

E’ stato raggiunto lo storico accordo che porterà alla nascita di una riserva naturale già ribattezzata “l’Amazzonia d’Europa”. Cinque i paesi coinvolti.

Cinque paesi coinvolti per un’estensione di 800mila ettari. Sono
questi i numeri della riserva che nascerà sotto la protezione
dell’Unesco per
difendere il patrimonio naturale che ruota attorno ai fiumi
Danubio, Mura e Drava. I paesi interessati dal
progetto sono Austria, Croazia, Ungheria, Serbia e Slovenia e
l’area è già stata ribattezzata “l’Amazzonia
d’Europa
“.

L’impegno è stato assunto durante l’ultima riunione dei
ministri dell’Ambiente dell’Unione europea ed è stata
accolta positivamente anche dal mondo ambientalista. In
particolare, il direttore del WWF, Jim Leape, ha affermato che
“questo accordo storico transfrontaliero è una dimostrazione
potente di una visione verde condivisa che rafforza la cooperazione
regionale e l’unità in Europa”.

La protezione dell’ecosistema fluviale, infatti, potrà aiutare
a risolvere diversi problemi considerati “comuni” dai paesi
dell’Europa dell’Est attraversati dai fiumi protetti come
l’approvvigionamento di acqua potabile e il pericolo
inondazioni.

“Abbiamo fiducia – afferma Arno Mohl, coordinatore del progetto
della riserva per il
WWF Austria
– che questo accordo porrà
fine ad una regolazione insostenibile dei fiumi, ma anche ai
progetti di prelievo di ghiaia e sabbia che ancora minacciano
questo ecosistema unico”.

Articoli correlati