Cosmesi naturale

Oleoliti dalle molte proprietà

Conoscere gli oleoliti per beneficiare a pieno delle loro proprietà lenitive, cicatrizzanti e rivitalizzanti. Utili anche per contrastare i segni del tempo

Impariamo a conoscere gli oleoliti per beneficiare a pieno delle loro proprietà lenitive, cicatrizzanti e rivitalizzanti. Utili anche per contrastare i segni del tempo e come protezione dagli effetti nocivi del sole. Esistono diversi tipi di oleolito, dipende dalle erbe o spezie utilizzate per la preparazione. Si possono acquistare in erboristeria oppure produrli artigianalmente, con facilità, e una volta pronti possono durare fino a due anni. Si usano olii vegetali di oliva o di semi. Gli oleoliti sono da utilizzare da soli o anche come ingrediente base di molte ricette cosmetiche. Vanno tenuti al buio, lontano da fonti di calore.

Come prepare gli oleoliti

Oleolito di Calendula

Oleolito di calendula ha notevoli proprietà lenitive, cicatrizzanti e insieme svolge un’ottima azione normalizzante sulla microflora cutanea. Ottimo come olio per la pulizia del viso per pelli sensibili, fragili e tendenti alle screpolature. Si usa molto per i bambini piccoli.

Ingredienti per circa mezzo litro di oleolito:

  • 100 gr di capolini di calendula secchi
  • mezzo litro di olio extravergine di oliva.

Mettete la calendula in un barattolo di vetro dotato di coperchio ermetico, copritela con olio e chiudete il barattolo. Esponete al sole (ad esempio sul davanzale di una finestra) per 30 giorni; d’inverno mettete invece il barattolo in un luogo caldo ma non direttamente sulla fonte di calore. Una volta al giorno scuotete il barattolo. Filtrate l’olio passando attraverso una tela leggera, ad esempio un pezzo ricavato da un vecchio lenzuolo. Spremere il residuo. Conservate in una bottiglia di vetro scuro, in un luogo fresco al buio.

Oleolito di camomilla

Oleolito di  camomilla, un grande amico delle pelli delicate e tendenti all’arrossamento.Ha infatti un’azione lenitiva, calmante e decongestionante. Consigliato per fare massaggi rilassanti e come doposole.

Ingredienti per circa mezzo litro di oleolito:

  • 100 g di capolini di camomilla secchi
  • mezzo litro di olio extravergine di oliva.

Mettete la camomilla in un barattolo di vetro dotato di coperchioermetico, copritela con olio e chiudete il barattolo da porre in un luogo caldo e al buio, non appoggiato direttamente sulla fonte di calore. Una volta al giorno scuotete il barattolo. Filtrate l’olio passandolo attraverso una tela leggera. Spremere il residuo Conservate in una bottiglia di vetro scuro, in un luogo fresco al buio.

Oleolito di iperico

Oleolito di iperico, un formidabile alleato della pelle: è perfetto per fare creme antirughe, lozioni doposole e come olio detergente e idratante per il viso. Non va usato prima di esporsi al sole perché ha un effetto fotosensibilizzante, cioè durante l’esposizione al sole rende la pelle più sensibile agli effetti dannosi delle radiazioni.

Ingredienti per circa mezzo litro di oleolito:

  • 2 tazze colme di cimette fiorite di iperico da utilizzare fresco (raccolta a luglio)
  • mezzo litro di olio extravergine di oliva.

Mettete l’iperico senza schiacciarlo in un barattolo di vetro dotato di coperchio ermetico, copritelo con l’olio e chiudete il barattolo. Esponete al sole (ad esempio sul davanzale di una finestra) per 30 giorni. Una volta al giorno scuotete il barattolo. Dopo due o tre settimane l’olio assumerà un bellissimo colore rosso rubino.

Filtrate l’olio passandolo attraverso una tela leggera. Non spremere il residuo, ma lasciatelo scolare a lungo (almeno un’ora). Conservate in una bottiglia di vetro scuro, in un luogo fresco al buio.

Oleolito di curcuma

Oleolito di curcuma, è la base perfetta per creme, detergenti e cosmetici in generale. Ricco di curcumina, sostanza antiossidante che rende gialla la curcuma, quest’olio combatte efficacemente i radicali liberi e inoltre protegge dagli effetti nocivi delle radiazioni solari.

Ingredienti per circa mezzo litro di oleolito:

  • Mezzo litro di olio di sesamo spremuto a freddo
  • 3 cucchiai di curcuma in polvere.

Versate l’olio in un barattolo con coperchio ermetico e mescolatevi la curcuma. Chiudete e lasciate macerare per 1 settimana, agitando il barattolo 1 volta al giorno. L’ottavo giorno non agitate il barattolo e travasate l’olio in una bottiglia di vetro scuro avendo cura di non smuovere la curcuma che si sarà depositata sul fondo del barattolo.


Tratto dal libro: Francesca Marotta,Cosmesi naturale in pratica, tecniche nuove
Articoli correlati
Ciglia più forti e belle con metodi naturali

Le vogliamo folte, lunghe e ben incurvate. Tant’è che spesso anche i mascara più tecnologici non riescono a soddisfarci totalmente. Possiamo però rinforzare le nostre ciglia e aiutarle a crescere meglio: vediamo insieme come

Depilazione: metodi naturali ed efficaci

I peli superflui, per le donne, sono un problema più grande rispetto alla cellulite. Eppure i modi per liberarsene sono molti. Pochi però sanno che ci sono anche metodi naturali, che in più funzionano molto bene: ecco i più efficaci