Opel Ampera. L’elettrica nata per le lunghe distanze

Opel Ampera è l’auto che apre l’era delle elettriche ad autonomia estesa.

OpGrazie alla doppia propulsione – un motore elettrico e un generatore a benzina -, l’ultima nata della casa tedesca garantisce oltre 500 km di autonomia. In vendita a novembre nei Paesi del nord Europa, la potremmo vedere girare per le strade italiane il prossimo anno. Il prezzo è quello di una berlina del segmento medio alto: 42.900 euro senza incentivi.

Il motore
Dalle ultime ricerche ciò più che frena l’utente
nell’acquisto di un’auto elettrica è la durata della
batterie
. D’altronde l’automobile è sinonimo di
mobilità
e movimento
. Senza autonomia, non
può esistere la libertà di muoversi. Gli ingegneri di
Opel hanno risolto il problema sviluppando il sistema Voltec: un
gruppo di batterie agli ioni di litio da 16 kWh, il principale
motore di trazione elettrico da 111 kW/150
cv
, un motore elettrico da 54 kW/72 cv e un motore
benzina 1.4 litri
da 63 kW/86 cv, che serve esclusivamente
da
generatore di elettricità
. In questo
modo è possibile guidare in modalità elettrica senza
il pensiero di aver le batterie da ricaricare, emettendo nel ciclo
misto, meno di
40 g/km di CO2
.

Il Test Drive di LifeGate

Ampera è un’auto vera, completa. Quattro
posti e bagagliaio ampio – il pacco batterie si trova nel tunnel
centrale del veicolo – niente chiavi di accensione e niente cambio
manuale. Si accende con un tasto e si guida con il cambio
automatico
. Una volta accesa è possibile scegliere
la
modalità di guida dalla plancia
centrale
tra le quattro disponibili: Normal, Sport,
Mountain, Hold-Charge (fondamentale per mantenere la carica delle
batterie). Mentre lo schermo del cruscotto ci informa
costantemente
su consumi, stile di guida e prossima
destinazione. I comandi al volante sono comodi, quelli sulla
plancia centrale forse troppo sensibili.

La guida risulta molto fluida, rilassante ma allo
stesso tempo
accattivante nelle prestazioni
: Ampera
accelera da 0 a 100 km in circa 9 secondi e
raggiunge una velocità massima di 161 km/h. Con
un’accelerazione da 0 a 50 km in soli 3,1 secondi, nel traffico
urbano regala delle ottime soddisfazioni.
L’abitacolo è comodo e ben isolato dall’esterno e grazie
alla funzione Eco del climatizzatore è possibile mantenere
la temperatura per noi ideale, ma consumando meno energia
possibile.

Sullo sfondo due pale eoliche stanno producendo
l’energia necessaria
per il prossimo viaggio, mentre
biciclette dalle forme più strane
“sfrecciano” a lato della strada: per una volta non reco danno
né all’ambiente, né ai ciclisti, perché mi sto
muovendo con un’auto pulita e silenziosa.

Articoli correlati