Parma, prima Smart City d’Italia

Parma vuole essere la prima smart city italiana, nei primi 6 mesi di lancio del progetto i dati sono certamente incoraggianti

Il primo obiettivo è stato proprio quello di virtualizzare le pratiche e la compilazioni di moduli, attraverso degli sportelli dove l’utente comunica via video con l’operatore, senza bisogno di raggiungere l’ufficio o lo sportello dedicato, perché le ‘postazioni’ sono sparse per la città.

Nei primi 6 mesi di lancio del progetto i dati sono certamente incoraggianti: “65 mila carte d’identità elettroniche rilasciate e 110 mila chiamate al contact center”, come riporta la Gazzetta di Parma.

“Questo progetto ci consentirà di ragionare sul futuro delle nostre città e provare a studiare nuove soluzioni grazie alle nuove tecnologie: pensiamo ad esempio a nuovi servizi ai cittadini, all’infomobilità, alla sicurezza, alla fruizione di arte e cultura” ha affermato Pietro Vignali, sindaco della città.
“Siamo la prima città in Italia ad aver firmato questo accordo con IBM, un accordo che non prevede oneri per il Comune di Parma, che non vincola le parti in alcun modo e che inserisce Parma nella cerchia di importanti capitali europee quali Stoccolma e Londra”.

A Stoccolma, infatti, il nuovo sistema di pedaggi, basato sulla regolazione dei flussi di veicoli in ingresso e in uscita, ha fatto diminuire del 20% il traffico nel centro cittadino, ridotto del 12% le emissioni e spinto i cittadini a un uso più ampio dei mezzi pubblici. Londra ne ha seguito le tracce.

A Singapore invece le centrali che controllano la viabilità ricevono dati in tempo reale grazie a un sistema di sensori intelligenti mentre a Kyoto chi deve pianificare lo sviluppo della rete viaria può avvalersi di simulazioni di traffico su vasta scala per analizzarne l’impatto sulla città.

 

Articoli correlati
Quali sono costi e benefici della tecnologia 5G

Una nuova tecnologia che cambierà le nostre vite è in arrivo: si chiama 5G. Ma prima di essere “inondati”, è meglio capire seriamente se ci possono essere rischi per la nostra salute e quella dell’ambiente.

Festival della Crescita: la smart city siamo noi

La smart city, la smart mobility e la crescente alfabetizzazione digitale. Il Festival della Crescita comincia il suo viaggio da Milano, dove dedica una giornata di incontri e testimonianze al futuro della città e alla mobilità.