“Bica”. A Roma la Borsa Internazionale di Comunicazione Ambientale

E’ uno degli eventi pi

Il 27-28 ottobre a Roma si tiene la Borsa Internazionale della
Comunicazione Ambientale (Bica), che da quest’anno diviene da
biennale ad annuale. Una due giorni di incontri, dibattiti, tavole
rotonde nella cornice della Casa dell’Architettura.

 

I promotori
La Borsa internazionale della
Comunicazione – giunta alla sua sesta edizione – è promossa
da Federambiente, la Federazione italiana dei servizi pubblici di
igiene ambientale. Anche quest’anno la manifestazione ha ottenuto
l’adesione del presidente della Repubblica oltre ai patrocini del
ministero dell’Ambiente, della Regione Lazio, della Provincia di
Roma, del Comune di Roma, della Fondazione Pubblicità
Progresso e di tutte le più importanti associazioni
professionali di Pr e comunicatori d’impresa, Assocomunicazione,
Associazione italiana della comunicazioni pubblica, Assorel, Ferpi
e Unicom.

 

Gli argomenti

Si va dagli scenari delle energie rinnovabili alla gestione
dei servizi di pubblica utilità nei settori dell’igiene
urbana, al gas, all’acqua, confrontandosi anche
sull’eventualità del ritorno dell’Italia al nucleare.
All’interno si svolgono diverse lectiones magistrales.

“La Borsa internazionale della comunicazione ambientale
è diventata, in pochi anni, l’appuntamento più
importante e atteso in Italia nel campo della comunicazione sociale
e ambientale – spiega Daniele Fortini, presidente di Federambiente
– tanto da convincerci a trasformarla, proprio a partire
dall’edizione inaugurata oggi, da evento biennale ad incontro
annuale”.

Gli interventi
A parlare di comunicazione
ambientale sono chiamati tra gli altri Paolo Sestito del servizio
studi struttura economica e finanziaria dalla Banca d’Italia, il
responsabile Comunicazione istituzionale e stakeholder di Enel
Paolo Iammatteo (del consiglio nazionale Ferpi), il presidente
dell’Ama Marco Daniele Clarke, il presidente di Assocomunicazione
Diego Masi, la celebre pubblicitaria Anna Maria Testa, il
presidente di Pubblicità Progresso Alberto Contri.

Renato Mannheimer presenta la ricerca sulla ‘Percezione delle
relazioni pubbliche presso le imprese’, e Chicco Testa, managing
director di Rothschild e autore di un libro sul nucleare, parla di
come viene comunicato il settore dell’energia nucleare e della
produzione di energia da nucleare.

La manifestazione

Nel corso della manifestazione, a ingresso libero, verranno
presentate diverse iniziative che hanno coinvolto aziende pubbliche
e private sul tema della comunicazione ambientale, imprese che
erogano servizi di pubblica utilità nei settori dell’igiene
urbana, dell’energia elettrica, del gas e dell’acqua. Le aziende,
nel corso di Forum dedicati, avranno a disposizione spazi di 30
minuti per presentare al pubblico le campagne di comunicazione
realizzate così come le iniziative green e le buone pratiche
meritevoli di interesse e condivisione.

Chi partecipa
Il pubblico di Bica 2010 è composto da manager delle aziende
pubbliche e private che erogano servizi di pubblica utilità,
rappresentanti delle istituzioni, professionisti delle relazioni
pubbliche e della comunicazione, giornalisti, rappresentanti del
mondo accademico e del terzo settore, studenti universitari e
rappresentati di Onlus ambientaliste.

Articoli correlati