Patagonia tra le 50 aziende più innovative

Lo storico marchio fondato da Yvon Chouinard si conferma ai primi posti per sostenibilità e rispetto per l’ambiente nella classifica World’s 50 Most Innovative Companies di Fast Company.

L’ultimo, e non per importanza, è il 14mo posto nella
prestigiosa classifica – World’s 50 Most Innovative
Companies
– stilata da Fast
Company
, nota rivista americana e punto di riferimento
per il business e la new economy di tutto il mondo.

L’azienda, famosa per l’abbigliamento e l’atrezzatura
outdoor
, è stata premiata: “per la sua
costante e aggressiva ricerca di
sostenibilità
” e “perchè è stata
capace di vendere di più, incoraggiando i consumatori a
comprare di meno”.

Come? Grazie alle 5 R: Riduci, Ricicla, Ripara,
Riusa e Re-immagina, e al programma Common Threads Iniziative: l’azienda
(addirittura!) incita i propri clienti a guardare nei propri armadi
e a rivendere su eBay i capi in buone condizioni.

In Italia Patagonia ha ricevuto il Premio
Natura
, riconoscimento che premia i prodotti e servizi
più attenti alla Natura e all’Ambiente, nella categoria
abbigliamento, con la giacca Guide Hoody.

La Guide Hoody, in vendita
anche su Amazon.

La giacca Guide Hoody è realizzata con il 92% di fibre in
poliestere, riciclato al 47% e riciclabile. Questa
giacca estremamente resistente e traspirante per l’alpinismo,
è certificata bluesign® come buona
parte della collezione primavera-estate 2012.

C’è anche musica in Patagonia. L’azienda ha
messo insieme più di 40 cantanti e
musicisti
famosi per comporre alcune canzoni e devolvere
il ricavato all’Ong “1% for the Planet”, che opera
nella protezione dell’ambiente. L’album lo si trova interamente in
distribuzione digitale. Niente CD o packaging.

La filosofia di Patagonia si può riassumere nelle parole del
suo fondatore, Yvon Chouinard: “Non si può fare business in
un pianeta morto”.

Articoli correlati