Philips sostenibile

Philips ha raggiunto l’obiettivo di vendite di prodotti green, fissato per il 30% entro il 2012, con tre anni di anticipo. Il colosso olandese si pone ora nuove sfide.

Fare tecnologia prestando la massima attenzione alla tutela
ambientale è ormai un imperativo per chi produce oggetti di
consumo nel mondo dell’elettronica. Un processo che coinvolge tutta
l’azienda, dalla progettazione, all’utlizzo di fonti rinnovabili
nella produzione, fino ad arrivare alle vendite.

Philips ne è oggi un chiaro esempio. L’azienda ha infatti
annunciato di aver raggiunto con tre anni di anticipo i propri
obiettivi di vendite, per quanto riguarda i prodotti green. Grazie
al programma EcoVison4, che prevedeva tutta una serie di azioni di
miglioramento volte alla tutela ambientale, sono stati radoppiati
gli investimenti per le soluzioni ecocompatibili fino a 1 miliardo
di euro, incrementando del 25% l’efficienza energetica delle
procedure operative.

I prossimi saranno anni di nuove sfide. Con Ecovision5, gli
obiettivi sono stati ulteriolmente alzati: entro il 2015, il
colosso olandese punta ad arrivare nella vita di 500 milioni di
persone con i propri prodotti, puntando a milgiorarne la
qualità di vita. La metà del fatturato dovrà
essere così composta dalla vendita di prodotti green:
“Prodotti che hanno, rispetto ai precedenti, delle percentuali di
miglioramento per quanto riguarda il risparmio energetico, il peso,
il consumo di packaging e l’assenza di sostanze nocive” spiega
Sergio Tonfi Corporate Communications manager di Philips.

Oggi si presta la massima attenzione a tutto il ciclo di vita di un
prodotto elettronico, a ciò che sarà e potrà
diventare una volta terminato l’utilizzo, grazie al riciclo dei
materiali. Dalla progettazione allo smaltimento è
fondamentale aumentare la capacità di riciclaggio dei
materiali a fine vita. “L’impegno di Philips – continua Tonfi –
è di creare un ciclo di vita continuo dei nostri prodotti,
dalla culla alla culla, arrivando nei prossimi anni a duplicare la
quantità di prodotti riciclati”.

Lampade a risparmio energetico, piccoli elettrodomestici di uso
quotidiano, prodotti di elettronica innovativi. Dal 1994 ad oggi
Philips ha così costruito un percorso, anche culturare, che
ha cambiato il modo in cui si pensano i prodotti, ancor prima di
lanciarli sul mercato.

 

Articoli correlati