Pininfarina a fuel cell

Pininfarina a fuel cell

Si lascia desiderare, attendere, sognare, ma alla fine arriva,
proprio come una bella donna: a solo una settimana dall?inizio del
salone di Ginevra, Pininfarina svela il suo concept Sintesi. Pochi
commenti sulla linea, armonica e affascinante come in poche altre
auto: sbalzo anteriore accentuato, con uno spoiler quasi ad onda,
linea dei finestrini a rombo, posteriore sodo e consistente. Anche
la fiancata non pecca di originalità, con un gioco di
sporgenze e rientranze che contribuisce ad enfatizzare la quasi
assenza del volume posteriore.

La Sintesi stupisce anche per la sua innovativa tecnologia
fuel-cell, sviluppata in collaborazione con Nuvera: i quattro
motori disposti nelle ruote, con altrettante batterie alloggiate
sul telaio in corrispondenza delle ruote stesse, forniscono una
potenza complessiva di circa 700 cavalli, mentre nel tunnel
centrale è celata una tanica contenente biofuel ed un
reformer, un dispositivo capace di convertire il carburate
biologico in idrogeno prima di inviarlo alle batterie.

Articoli correlati
A scuola di idrogeno in California

Toyota ha proposto agli studenti di partecipare ad programma scolastico, una scuola di idrogeno dove conoscere i problemi del cambiamento climatico e le soluzioni legate alla mobilità. Come la tecnologia fuel cell.