Praticare Tai Chi Chuan

Il Tai Chi Chuan fa parte della medicina cinese, insieme al Qi Gong, all’agopuntura, al Tui Na (massaggio) e a molte altre pratiche terapeutiche, porta la persona a percepire il proprio mondo interno in relazione all’universo in cui viviamo.

La morbida e lenta esecuzione di questa disciplina migliora il tono
e l’elasticità muscolare, aumenta il senso dell’equilibrio,
diminuendo, ed in molti casi prevenendo cervicalgie, ed altri
disturbi della colonna vertebrale.
La respirazione, calma e profonda, migliora l’efficienza del
sistema immunitario e dell’apparato cardiorespiratorio rilassando
la mente e favorendo la diminuzione di disturbi quali ansia,
nervosismo ed insonnia.

Praticando il Tai Chi Chuan cambia soprattutto l’approccio nei
confronti del proprio stato di salute: si impara a valutare i
propri sintomi non più come disturbi da sedare chimicamente
nel più breve tempo possibile, ma come importanti messaggi
nati da disarmonie energetiche che si originano in stili di vita,
ambiente, alimentazione e/o relazioni sociali.

Questa consapevolezza talvolta emerge gradatamente, altre volte
come una piccola grande illuminazione, e ciò porta a
realizzare che si è custodi di un patrimonio di conoscenze
che ci possono aiutare ad influire armonicamente sugli eventuali
squilibri presenti nella propria esistenza.

Questi ed altri benefici si possono riscontrare sin dai primi mesi
di pratica. Si ha un graduale miglioramento della propria forma
fisica, della capacità di concentrazione e coordinazione
psicomotoria, percependo coscientemente la propria esistenza
direzionarsi verso un nuovo cammino orientato al benessere.

Francesco
Curci

Articoli correlati
Kumite: il combattimento del karate

Sono stati prodotti numerosi film dedicati al karate, risse e vendette consumate a suon di colpi “della gru”, improbabili ometti urlanti con fasce colorate sulla fronte e avvolti in bizzarri kimono dorati.

Kihon: le tecniche di base

Durante il kihon si migliora la propria resistenza, si acquisisce velocità nell’esecuzione, si rafforza lo spirito combattivo e si apprende come utilizzare le molte “armi” del nostro corpo.

La camminata

Molti corsi iniziano inserendo sin dalle prime ore “la camminata”. Eseguita al rallentatore consente un allenamento muscolare presente quasi esclusivamente in questa disciplina.