Prepararsi alla nascita

Oltre a creare un’atmosfera adatta all’evento, gli oli essenziali possono contribuire a lenire i dolori e a rilassare la futura mamma.

Nel corso della gravidanza, più che in qualsiasi altra
condizione, è molto importante riuscire a mantenere il
proprio benessere, e con esso quello del nascituro, senza
intossicare il corpo.

Gli oli essenziali sono ottimi alleati, sia per combattere i
piccoli malesseri fisici, sia per equilibrare il tono dell’umore e
smorzare le ansie che precedono il momento della nascita.
L’importante è accertarsi sempre di non essere allergiche e
di utilizzarli nelle dosi indicate da un esperto.

Se improvvisamente, dopo averle preferite per molto tempo, alcune
essenze vi disgustano, rispettate il vostro olfatto ed eliminatene
l’uso.
Le ricerche confermano, che si tratta di un naturale meccanismo di
autodifesa dell’organismo, di cui talvolta ci sfugge la ragione, ma
che nasconde sempre una profonda verità.

Massaggiare dolcemente il ventre della compagna con gli oli,
può trasformarsi in un piacevole momento di
complicità per il futuro padre. La fragranza dell’essenza in
questo caso rilasserà entrambi.

Il massaggio va eseguito sempre con estrema delicatezza, con un
movimento circolare in senso orario, utilizzando una miscela
preparata con 50 ml di olio di jojoba, impiegato come olio base,
cui vengono aggiunte 2 gocce di neroli, 1 di rosa oppure gelsomino,
5 di lavanda, 5 di cedro.

Licia Borgognone

Articoli correlati