Prossimamente: conferenza mondiale sul clima

Dall’1 al 12 dicembre a Milano c’

Delegazioni governative da tutto il mondo confluiranno su Milano
per
definire gli ultimi dettagli del Protocollo di Kyoto, in attesa
della
sua entrata in vigore.
Il Protocollo impegna gli stati a ridurre le proprie emissioni di
gas
climalternati, CO2 in testa, o a mettere in campo azioni di
compensazione ambientale che neutralizzino l’impatto ambientale
delle
proprie emissioni. Restano ancora tante cose da definire a livello
di
meccanismi di funzionamento del protocollo. Governi, Ong,
ambientalisti, ricercatori e lobbisti sono pronti a partire alla
volta di Milano. Gli accreditati ufficali saranno circa 10mila, cui
si aggiungeranno migliaia di attivisti da tutto il mondo.

Gli Usa hanno già annunciato di voler restare fuori dagli
accordi, ma
una loro delegazione governativa sarà comunque presente alla
COP9. Molto attesa la delegazione Russa, l’ago della bilancia che
se deciderà di ratificare farebbe scattare il quorum
necessario per far entrare in vigore il Protocollo.

Gli ambientalisti italiani riuniti nel Coordinamento COP9 si stanno
preparando all’appuntamento con decine di incontri, seminari e
iniziative. Una grande giornata di mobilitazioni è fissata
per il 6 dicembre, con una ciclomarcia metropolitana. In
preparazione il 4 dicembre Legambiente organizza con le scuole e le
università RIDUCO2(il “2” andrebbe scritto come pedice,
piccolo come in CO2), giornata di autoriduzione delle
emissioni.

Per tenerti aggiornato: Coordinamento COP9 www.cop9italia.org

Articoli correlati