Puliamo il Mondo 2004, volontari per un mondo più pulito

L’edizione 2004 di Puliamo il Mondo, organizzata in Italia da Legambiente, vedrà in piazza migliaia di volontari mobilitati per un’Italia più pulita

La prossima edizione di Puliamo il Mondo (24-26 settembre), organizzata in Italia da Legambiente, vedrà scendere in piazza migliaia di volontari armati di guanti, scope e sacchi della spazzatura, mobilitati per un’Italia più pulita, quella che valorizza le città e l’impegno diretto dei cittadini.

Per partecipare è sufficiente contattare il circolo Legambiente più vicino, oppure ci si può presentare direttamente ai banchetti organizzati nelle varie zone coinvolte per ricevere la sacca degli attrezzi e partecipare alle operazioni di pulizia. L’anno scorso i volontari che si sono armati di guanti e ramazza sono stati più di settecentomila, sparsi in più di 3800 aree di 1700 comuni italiani. Un gesto concreto per chiedere città più pulite, vivibili e respirabili.

Ma la giornata di “Puliamo in Mondo”, nella versione internazionale “Clean up the world”, comincia nel lontano 1989, da un’idea del velista australiano Ian Kiernan, e si svolgerà in contemporanea in più di 120 paesi in tutto il Mondo con l’intervento di milioni di cittadini che si dedicheranno al recupero delle proprie città per testimoniare la volontà di migliorare la qualità della vita e partecipando attivamente alla gestione del proprio Paese.

Grazie anche al sostegno dell’Unep (il Programma ambientale delle Nazioni Unite) l’iniziativa assume una portata mondiale, tanto che l’anno scorso hanno partecipato 40 milioni di persone in più di 120 stati.

Articoli correlati