Quando il social network serve davvero

Un concorso aperto a tutti. Una piattaforma 2.0 per condividere e scovare idee nuove. Fino a 100 mila euro per l’idea vincente.

Dopo il successo della prima iniziativa che ha visto vincere l’idea
di Silvia Annaratone, docente di comunicazione scientifica
all’Università degli Studi Milano Bicocca, IdeaTRE60.it lancia
il nuovo concorso “Give Mind a Chance”.

Il concorso mira a promuovere progetti innovativi e formativi,
proposte di comunicazione, che puntino a dare una nuova
opportunità di reinserimento nel mondo del lavoro a chi sia
o sia stato affetto da disturbi o disagi
psichici
.

Perché questa scelta? “Basti pensare che secondo l’OMS –
dichiara Maria Grazia Andali, responsabile della comunicazione di
Fondazione Italiana Accenture – l’incidenza dei disturbi mentali in
Italia è circa dell’8%, mentre secondo il Censis emerge che
non c’è una vera conoscenza del problema all’interno del
tessuto sociale. Ecco perché vogliamo creare una sorta di
coscienza sociale del problema e lo vogliamo fare sfruttando le
potenzialità del web 2.0″.

IdeaTRE60
nasce dalla volontà di essere il punto d’incontro dove
condividere e realizzare progetti basati sulle nuove tecnologie. In
pratica “il luogo dove le idee accadono”. La piattaforma
partecipativa nasce infatti con lo scopo di creare una community,
di essere un raccoglitore di idee innovative e che sfruttino la
tecnologia per metterle poi in rete, nel vero senso della
parola.

Give Mind a
Chance
” è aperto a privati, imprese, start-up e
cooperative sociali. Le parole chiave possono essere riassunte con
Salute Mentale, Informazione e Formazione/Lavoro. In palio 5.000
euro per il vincitore e la possibilità di veder realizzata
la propria idea. La Fondazione inoltre metterà a
disposizione fino a 100.000 euro per la realizzazione del
progetto.

Tutte le idee dovranno pervenire entro il 15 marzo 2011, tramite
l’iscrizione gratuita al sito www.ideaTRE60.it;
una giuria online composta da esperti delle diverse discipline,
sceglierà le cinque finaliste che saranno valutate poi da
una giuria offline, composta dal Comitato degli esperti della
Fondazione Italiana Accenture e dal Comitato Esecutivo
dell’Associazione Progetto Itaca.

Articoli correlati

Quando il social network serve davvero

Un concorso aperto a tutti. Una piattaforma 2.0 per condividere e scovare idee nuove. Fino a 100 mila euro per l’idea vincente.

Dopo il successo della prima iniziativa che ha visto vincere l’idea
di Silvia Annaratone, docente di comunicazione scientifica
all’Università degli Studi Milano Bicocca, IdeaTRE60.it lancia
il nuovo concorso “Give Mind a Chance”.

Il concorso mira a promuovere progetti innovativi e formativi,
proposte di comunicazione, che puntino a dare una nuova
opportunità di reinserimento nel mondo del lavoro a chi sia
o sia stato affetto da disturbi o disagi
psichici
.

Perché questa scelta? “Basti pensare che secondo l’OMS –
dichiara Maria Grazia Andali, responsabile della comunicazione di
Fondazione Italiana Accenture – l’incidenza dei disturbi mentali in
Italia è circa dell’8%, mentre secondo il Censis emerge che
non c’è una vera conoscenza del problema all’interno del
tessuto sociale. Ecco perché vogliamo creare una sorta di
coscienza sociale del problema e lo vogliamo fare sfruttando le
potenzialità del web 2.0″.

IdeaTRE60
nasce dalla volontà di essere il punto d’incontro dove
condividere e realizzare progetti basati sulle nuove tecnologie. In
pratica “il luogo dove le idee accadono”. La piattaforma
partecipativa nasce infatti con lo scopo di creare una community, un social network
di essere un raccoglitore di idee innovative e che sfruttino la
tecnologia per metterle poi in rete, nel vero senso della
parola.

Give Mind a
Chance
” è aperto a privati, imprese, start-up e
cooperative sociali. Le parole chiave possono essere riassunte con
Salute Mentale, Informazione e Formazione/Lavoro. In palio 5.000
euro per il vincitore e la possibilità di veder realizzata
la propria idea. La Fondazione inoltre metterà a
disposizione fino a 100.000 euro per la realizzazione del
progetto.

Tutte le idee dovranno pervenire entro il 15 marzo 2011, tramite
l’iscrizione gratuita al sito www.ideaTRE60.it;
una giuria online composta da esperti delle diverse discipline,
sceglierà le cinque finaliste che saranno valutate poi da
una giuria offline, composta dal Comitato degli esperti della
Fondazione Italiana Accenture e dal Comitato Esecutivo
dell’Associazione Progetto Itaca.

Articoli correlati