Quattro zampe in tribunale

Diventando a tutti gli effetti membri delle nostre famiglie, gli animali finiscono loro malgrado nelle liti e nelle vendette umane. Come affrontare queste situazioni? Quali sono le norme da conoscere?

Quattro zampe in tribunale. Eh sì, anche i nostri piccoli amici animali finiscono davanti ai giudici e attorniati da avvocati.

Diventando a tutti gli effetti membri delle nostre famiglie, a volte finiscono loro malgrado nelle liti, nelle
dispute, nelle vendette e nelle ripicche umane. Come affrontare queste situazioni? Quali sono le norme che è bene conoscere?

In questo libro metto in comune con Claudia Taccani, avvocato del foro di Milano e Consigliere direttivo di Gaia Animali & Ambiente Onlus le nostre tante esperienze in un agile e pratico libello, dal taglio attuale e giornalistico. Attraverso storie vere, che fanno a volte sorridere, altre davvero indignare, vengono delineati dei casi-tipo e vengono date informazioni chiare e immediate sulla normativa vigente che regola i diversi contenziosi in cui gli animali sono protagonisti.

Un’ex moglie che rapisce il cane perché l’ex non le paga gli alimenti, cani maltrattati nelle pensioni, un ragazzo che ricatta un uomo minacciando di uccidere il suo gatto, un uomo che uccide i cani che disturbano il suo gregge. Un sessantenne che distrugge nidi di rondine. E molte altre storie in cui viene da
chiedersi: e adesso chi paga? Che cosa succede all’animale? A quali procedimenti si va incontro?

Nella seconda e terza parte del libro si trovano invece domande che le persone che amano gli animali si pongono, quelle “per non finire in tribunale”: tra le altre, informazioni relative al passaporto, ai documenti necessari per i diversi animali, a come comportarsi con un animale in condominio o nei pubblici esercizi o
in caso di separazione o divorzio.

Gli animali in sé non sono cattivi o maleducati, aggressivi o violenti. Vengono solo allevati male da alcuni uomini e prendono così delle cattive abitudini. Émile Zola disse che “il compito più alto di un uomo è sottrarre gli animali alla crudeltà”. E qual è il primo passo per fare ciò, se non rispettarli e rispettare i loro
diritti?

Per prendersi cura degli animali, ma anche dell’ambiente. Non dimentichiamo infatti che il libro è a Impatto Zero®, le emissioni di CO2 generate dalla produzione saranno compensate con la creazione e tutela di foreste in crescita.

Articoli correlati

Chi conosce William Burroughs come scrittore di saghe, sarà positivamente attratto da questo libriccino sui gatti, intesi come “compagni psichici”.