Radiohead, isole e presidenti

Quattordici brani dei Radiohead faranno da colonna sonora al documentario “The island president: Can this man save the world”, lungometraggio sulla lotta del presidente delle Maldive per la sopravvivenza del suo paese.

Ci troviamo molto spesso a parlare dei Radiohead.
Vuoi perché hanno sempre qualcosa di nuovo e innovativo da
presentare; vuoi perché le loro iniziative vanno oltre a
quelle musicali in senso stretto e perché Thom
Yorke
e i suoi sono da sempre schierati in prima fila
nelle azioni di comunicazione e sensibilizzazione riguardanti le
tematiche sociali, in generale, e il riscaldamento del pianeta in
particolare. Tant’è che la band ha deciso ora di collaborare
alla realizzazione della colonna sonora di The Island
President
, un documentario sul presidente delle
Maldive Mohamed Nasheed, impegnato sin dal primo
giorno del suo mandato nel salvataggio delle isole minacciate
dall’innalzamento del livello dei mari e dall’aumento delle
maree.

Thom Yorke ha, infatti, annunciato sul blog
ufficiale dei Radiohead
, che alcuni brani della band saranno
utilizzati per accompagnare il racconto della storia del presidente
che “lotta per dar voce ad una piccola nazione nel dibattito
mondiale sul cambiamento climatico, prima che tutto venga sommerso
dalle acque”.

Nasheed è il primo presidente eletto democraticamente alle
Maldive. Prima di vincere le elezioni come leader del partito
democratico nel 2008, ha dovuto affrontare carcere e torture in
patria, nonché l’esilio in Gran Bretagna. L’ambiente e’
sempre stata una sua importante priorità. Tante le sue
iniziative per sensibilizzare la stampa e l’opinione pubblica, ma
anche gli altri leader politici mondiali, sul problema climatico
dei nostri giorni, che porterebbe all’aumento del livello degli
oceani e alla conseguente scomparsa di decine di isole e atolli. Su
tutte si ricorderà il primo consiglio dei
ministri subacquei
che tenne nell’Oceano Indiano, alla vigilia
del summit climatico di Copenhagen
del 2009
.

In un’intervista rilasciata all’agenzia Adnkronos pochi mesi fa –
in occasione del summit sul clima di Durban
Nasheed aveva affermato: “La crescita del livello del mare
significa che dobbiamo investire nella protezione delle coste, in
un’economia ad emissioni zero, con la riduzione della nostra
dipendenza dal petrolio importato dall’estero. Vogliamo dimostrare
che sviluppo e progresso non significano emissioni di anidride
carbonica. Vogliamo dimostrare che si può crescere, ma
crescere in maniera verde. (…) Perché per le Maldive, come
per molti altri Paesi, il cambiamento climatico non e’ un problema
futuro, ma una realtà di oggi”.

Per queste ragioni, e sarà anche per necessità,
Mohamed Nasheed è diventato un eroe fra gli ambientalisti e
nel 2010 le Nazioni Unite lo hanno anche eletto uno dei sei
Paladini della Terra. Ora, il lungometraggio di
John Shenk, lo consacra al grande pubblico. Il
film, già premiato come miglior documentario dell’anno al
Toronto Film
Festival
, ha partecipato anche al recentissimo
Sundance Film
Festival
, negli Stati Uniti. I brani dei Radiohead
sono in tutto 14, tratti da vari album, inclusi Kid A, In Rainbows,
Ok Computer e Amnesiac. Le parti strumentali della colonna sonora,
invece, sono affidate al duo ambient-isolazionista Stars
of the Lid
.

In attesa di vedere il film anche in Italia, godiamoci il

trailer
.

Articoli correlati