Recitare da cani: che bello!

BookTime, Milano 2007

Il cane è per antonomasia il migliore amico dell?uomo. E?
stato protagonista di opere di letteratura, di pittura, di
scultura. L?abbiamo trovato in poesie e musica. Ma il cane è
protagonista anche dei nostri schermi.

Proprio agli esordi del cinema, nel 1895, in quello che è
considerato il primo film della storia, compare in una brevissima
sequenza un cane.
La strada è aperta. Da quel momento il cane comparirà
sempre più spesso nei film, fino a diventarne addirittura il
protagonista in alcune produzioni.

Il cinema è tratteggiato da impronte canine. I nostri
amici a quattro zampe hanno fatto da attori in molti film. Dai,
come dimenticare Rintintin, o Pongo e Peggy della carica dei 101, o
ancora il dolcissimo e paffuto Beethoven?

Proprio carino questo libro, nel quale 100 anni di storia del
cinema vengono vissuti attraverso l?ottica canina. Curiosità
e aneddoti simpatici sui nostri amici che sono diventati ?divi di
celluloide? arrichiscono la trattazione e rendono la lettura del
volume davvero piacevole e divertente.

P.S. Ovviamente, per par condicio, esiste anche la versione
felina di questo libro:
?Miao, si gira!?

Silvia
Passini

Articoli correlati