Rifiuti in piazza

Quante lattine servono per fare una bici da corsa? E quanti pallet per un armadio? Curiosità che potranno essere soddisfatte il 6 maggio da CONAI, in occasione della Giornata Nazionale della Raccolta Differenziata.

L’appuntamento è nelle piazze di 20 città italiane
(Aosta, Bari, Brescia, Campobasso, Novara, Padova, Perugia, Pesaro,
Pescara, Pistoia, Potenza, Ragusa, Reggio Calabria, Reggio Emilia,
Salerno, Sassari, Savona, Trento, Udine, Viterbo), per
sensibilizzare i cittadini alle tematiche del
recupero e del riciclo
degli imballaggi.

Con la Giornata Nazionale della Raccolta Differenziata, che si
terrà il prossimo 6 maggio, il CONAI dimostra, in modo
concreto, come il
recupero di diversi materiali
(carta, vetro, acciaio,
alluminio e legno) possa essere non solo un’azione importante per
la salvaguardia dell’ambiente, ma anche una mossa vincente per
l’economia del nostro Paese.

Da un lato c’è il
risparmio
. Nel 2006, ad esempio, su 12 milioni di
tonnellate di imballaggi prodotti, ne sono state recuperate poco
più di 8 milioni, con un riciclo effettivo di 6.8 milioni di
tonnellate ed un recupero energetico di circa il 10% del
totale.

Dall’altro lato c’è lo
sviluppo delle industrie italiane
. Sì,
perché i materiali recuperati assumono nuova vita, nuove
forme, diventando mobili, mezzi di trasporto, accessori per la
casa, o addirittura vestiti (come nel caso degli abiti in pile,
fabbricati con la plastica riciclata), fornendo sempre nuove
possibilità per il mercato. E senza impiego di nuove
risorse.

Il progetto di sensibilizzazione continuerà, da maggio ad
ottobre, con il “Grand Tour CONAI”, un evento itinerante realizzato
con il supporto di un “promobus”, che farà conoscere le
finalità e i risultati del consorzio in altre 22
città italiane, terminando il proprio percorso a Roma, il 26
ottobre.

Insomma, si dimostra, ancora una volta, che
conciliare economia e ambiente
si può, e con
ottimi risultati.
Parola di CONAI.

Lo sapete che?
(curiosità sui
rifiuti)

  • In 8 anni sono state riciclate circa 2 milioni di tonnellate
    di acciaio, pari, in peso, a circa 200 Tour Eiffel;
  • Con l’acciaio riciclato da 2.600.000 scatolette da 50 gr. si
    può realizzare 1 km. di binario ferroviario;
  • Riciclando una sola lattina per bevande si risparmia tanta
    energia da tenere acceso un televisore da 14 pollici per 3
    ore;
  • Tutte le caffettiere prodotte in Italia (circa 7 milioni) sono
    fabbricate con alluminio riciclato;
  • Grazie al riciclo, sempre in crescita, dell?alluminio, negli
    ultimi 5 anni è stato possibile risparmiare emissioni di CO2
    pari alle emissioni gas serra che emetterebbe una centrale
    termoelettrica di piccole dimensioni;
  • Il 90% della carta, dei sacchetti, delle scatole che si
    trovano al supermercato sono realizzate con materiale riciclato.
    L’altro 10% di materia prima legnosa utilizzata nella produzione di
    sacchetti e scatole proviene da foreste gestite in modo sostenibile
    e da piantagioni di alberi a rapida crescita, cioè da boschi
    appositamente piantati per produrre carta;
  • Grazie al riciclo di carta e cartone, ogni anno in Italia si
    risparmiano le emissioni di gas serra equivalenti al blocco totale
    di traffico su strada per 6 giorni e 6 notti consecutivi;
  • ?L’Europa è all’avanguardia nella gestione forestale
    sostenibile: ogni anno l’incremento medio della superficie
    forestale europea è di 661.000 ettari, un territorio grande
    2 volte la Val d’Aosta;
  • Con il riciclo di 4 pallet si può fabbricare una
    scrivania, con 30 pallet un armadio;
  • I pannelli di truciolato prodotti ogni anno con il legno
    riciclato sarebbero sufficienti a coprire la superficie di tutta
    l’area edificata della città di Roma.

 

Articoli correlati