Riso più nutriente per i Paesi in via di sviluppo grazie a IBM

600 volontari in partenza verso i Paesi in via di Sviluppo per dar vita a una qualità di riso più robusta e nutriente, capace di resistere alle malattie.

Con il progetto ‘Nutritious Rice for the
World
‘, invece, i ricercatori di IBM e i biologi
dell’Università di Washington si sono posti l’obiettivo di
sviluppare una qualità di riso più
robusta e nutriente, capace di resistere alle malattie e di
contribuire così a combattere la carenza di cibo.

Come? Applicando l’enorme potenza calcolatrice del World
Community Grid
– pari alla potenza di un milione di
computer – sarà possibile studiare la struttura atomica del
cereale ed effettuare la simulazione degli incroci genetici
necessari in due anni, anziché i duecento,
che avrebbero richiesto le tecniche storicamente usate dagli
agricoltori.

“Il progetto – dichiara Stanley Litow, vicepresidente del
Corporate Citizenship and Corporate Affairs di IBM nonché
presidente della IBM International Foundation – aiuterà gli
agricoltori di tutto il mondo a pianificare meglio le coltivazioni
contribuendo così alla lotta contro la fame. Tutti possono
aderire – precisa Litow – semplicemente mettendo a disposizione la
potenza inutilizzata del proprio pc”.

Invece con l’iniziativa ‘Forbidden City: Beyond Space and
Time
‘, verrà resa disponibile a livello planetario
l’arte e la cultura cinesi.

Entro la metà del 2008, ricorrendo alla tecnologia
3D
, verrà ricreata su Internet la Città Proibita
e gli altri più importanti siti di Pechino: così, oltre
un miliardo di persone, sperimenteranno le rappresentazioni degli
artefatti culturali e dei luoghi storici come la maestosa “Hall of
Supreme Harmony”.

Un perfetto esempio di come la tecnologia e l’innovazione
può contribuire in modo siginficativo a migliorare la vita di
tutti noi.

Per approfondire (in inglese):

Articoli correlati