Rock Files Today – 02 Aprile – Traffic

Oggi, 2 Aprile 1967.Aston, quartiere di Birmingham. Il sodalizio Traffic e la sua incredibile miscela di rock, blues, folk e psichedelia è ancora oggi una delle avventure più amate da tutti i cultori di classic rock.


Oggi, 2 Aprile 1967.
Aston, quartiere di Birmingham.
Come spesso accade, sul palco della Elbow Room (un rock club molto
in voga in città) si ritrovano a jammare Jim Capaldi
(batterista e cantante) e Dave Mason (chitarrista e
compositore).

Entrambi sono amici di Jimi Hendrix.
Entrambi vogliono formare una rock band.

Stasera, alla Elbow Room c’è anche Stevie Winwood,
l’enfant prodige del rock blues inglese. Chitarrista, tastierista e
cantante prodigioso, Winwood non ha ancora 19 anni ed è
già una superstar: con lo Spencer Davis Group (orgoglio rock
di Birmingham) ha scritto e registrato I’m A Man e Gimme Some
Lovin’, due megahit internazionali. Anche lui è un grande
amico di Jimi Hendrix.

Al fianco di Winwood, c’è anche Chris Wood, flautista e
sassofonista di valore.
I quattro capiscono subito che la jam di questa sera ha un sapore
diverso.
Sta per succedere qualcosa di grande.

“Ho deciso”, dice Winwood alla fine dell’entusiasmante set,
“siamo pronti per diventare una vera band”. Nascono i Traffic.

Pochi giorni dopo, i quattro si ritrovano a provare in un
vecchio e isolato cottage di campagna a Aston Tirrold, nel
Berkshire. Firmano un contratto con la Island, l’etichetta di Chris
Blackwell, producono la colonna sonora di un film, incidono il loro
primo singolo Paper Sun e quindi il loro album di debutto, Mr.
Fantasy che diventa subito un grande successo in Inghilterra.

Il sodalizio Traffic e la sua incredibile miscela di rock,
blues, folk e psichedelia è ancora oggi una delle avventure
più amate da tutti i cultori di classic rock.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Articoli correlati
Rock Files Live! Black lives matter

La puntata di Mercoledì 29 luglio dei Rock Files Live! di LifeGate Radio è Black lives matter, interamente dedicata alla musica nera.

Come nasce un mito del prog

Passano pochi mesi e a Jon Anderson viene chiesto di entrare ufficialmente nella band che con la nuova formazione cambia anche il nome: i Mabel Greer’s Toyshop diventano gli Yes.

Il paracadute dei Coldplay

Chris come cantante, che si occupa occasionalmente anche del pianoforte, Jon al basso, Guy alla chitarra e Will alla batteria, nascono nel ’98 i Coldplay.

Cass & Moonie

A metà anni 60, Mama Cass accetta l’invito di John Phillips e dà vita alla vocal band più suggestiva della West Coast: The Mamas & The Papas,

Un esordio da Incubus

Dopo vari cambi di nome, hanno scelto di chiamarsi Incubus. Non hanno ancora la patente e cercano ingaggi in posti il più possibile vicino a casa.