Rock Files Today – 10 Marzo – Alanis Morissette

Oggi, 10 Marzo 1995.Una ventenne sbanca i Juno Awards, la versione canadese dei Grammy. Si chiama Alanis Morissette e porta a casa sei statuette …


Oggi, 10 Marzo 1995.
Una ventenne sbanca i Juno Awards, la versione canadese dei
Grammy.
Si chiama Alanis Morissette e porta a casa sei statuette tra cui
quelle per l’album e il singolo dell’anno. È il primo
segnale di un’irresistibile ascesa che porterà Morissette a
vendere 30 milioni di copie del suo album Jagged Little Pill.

Ma quello non è il suo disco d’esordio. Prima di esso, la
cantante di Ottawa ha pubblicato altri due album, Alanis nel 1991 e
Now Is The Time nel 1992. I suoi connazionali la ricordano col
sorriso stampato sulle labbra e i capelli cotonati nei videoclip
che l’avevano imposta come cantante dance di successo, versione
locale di teen idol americane come Tiffany e Debbie Gibson.

Jagged Little Pill è un’altra cosa. È stato
composto con un prodotto e musicista esperto chiamato Glen Ballard
proprio con l’intento di offrire un tipo di musica più
matura e appetibile a un pubblico che pare essersi riconvertito al
rock dopo il ciclone grunge. Con la sua miscela di
espressività tipica del rock alternativo, piacevolezza
melodica e testi post femministi, l’album apre la porta a una nuova
generazione di ragazze che non temono di esprimere i propri
sentimenti con toni rabbiosi.

La canzone che ha scatenato il “ciclone Alanis” è il
singolo You Oughta Know. È stata composta da Morissette
ripensando a una telefonata con un ex che l’ha tradita. Al posto di
adagiarsi nel ruolo tradizionale di fidanzatina che implora il suo
ragazzo di tornare con lei, Alanis scrive un testo arrabbiato e
rancoroso, fissando un nuovo standard per il pop al femminile.

Articoli correlati