Rock Files Today – 11 Marzo – Jarvis Cocker

Oggi, 11 Marzo 1996 – Londra A Earl’s Court si sta svolgendo la 20° edizione dei Brit Awards. Jarvis Cocker, dissacrante front man dei Pulp, sembra quello che più si irrita di fronte ad una trovata di Michael Jackson… decide di entrare in azione.


Oggi, 11 Marzo 1996
Londra
A Earl’s Court si sta svolgendo la 20° edizione dei Brit
Awards, l’equivalente inglese dei Grammy e cioè della
più importante e prestigiosa manifestazione voluta
dall’industria della musica.
Gli Oasis la stanno facendo da padroni (con ben 3 premi) ma anche
la debuttante rocker canadese Alanis Morissette si fa notare.
David Bowie ha appena duettato con i Pet Shop Boys, i Simply Red
saliranno sul palco per la quarta volta in dieci anni qui a Earl’s
Court e Prince ha ritirato il suo sesto Brit Award come artista
maschile dell’anno.
La performance più attesa, però, è quella che
sta per accadere ora.
Michael Jackson, premiato come “Artista di un’intera generazione”,
presenta il suo ultimo brano Earth Song in una cornice
sontuosa.
Con lui, on stage, decine di ragazzini lo seguono come fosse il
Cristo anche se, dopo le voci sempre più insistenti che
vedrebbero Jacko accusato di pedofilia, questa sua scelta appare,
quanto meno, discutibile.
Jarvis Cocker, dissacrante front man dei Pulp, sembra quello che
più si irrita di fronte alla trovata di Michael Jackson. E
decide di entrare in azione.
A sorpresa, sale sul palco, si destreggia tra le decine di giovani
comparse, e, per esprimere in maniera eloquente il suo disappunto,
mostra prima il sedere alle telecamere, poi si alza la maglietta
mimando uno streaking.
Subito rincorso da un addetto alla security, Jarvis fugge
impallando la coreografia e saltando in mezzo al palco. Arrestato,
poco dopo, dalla polizia di Kensington con l’accusa di aver (seppur
inavvertitamente) provocato ferite a un paio di ragazzini con la
sua “invasione di palco”, Jarvis viene completamente scagionato e
rilasciato.
A seguito dell’incidente Michael Jackson rilascia la seguente
dichiarazione: “Ammiro artisticamente i Pulp ma non condivido il
comportamento di alcuni membri del gruppo”.

Articoli correlati
Rock Files Live! presenta: Lou, this is for you

Lunedì 13 gennaio prima puntata dell’anno per i Rock Files Live. Ezio Guaitamacchi e LifeGate presentano “Lou, this is for you”, una serata dedicata a uno degli artisti più importanti della storia del rock.

Rock Files Live! Alberto Radius

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! Sul palco del Memo Restaurant Music Club, ospite di Ezio Guaitamacchi, lunedì ci sarà Alberto Radius.

Rock Files Live! presenta L’Orage

Sul palco del Memo Restaurant Music Club lunedì per la puntata di Rock Files Live! L’Orage, che presenteranno il loro primo disco ufficiale L’Età dell’Oro.