Rock Files Today – 15 Gennaio – Don McLean

Oggi, 15 gennaio 1972 – New York In vetta alla classifica americana dei singoli arriva la canzone di un folksinger semisconosciuto. Per quattro settimane, American Pie, cantata e composta da Don McLean, rimane fissa al numero uno.


Oggi, 15 gennaio 1972
New York
In vetta alla classifica americana dei singoli arriva la canzone di
un folksinger semisconosciuto. Per quattro settimane, American Pie,
cantata e composta da Don McLean, rimane fissa al numero uno.
L’album, dallo stesso titolo, da cui è tratta è stato
pubblicato lo scorso ottobre. È e rimarrà l’unico
grande successo del cantautore, la cui carriera era cominciata
accompagnando, a fine anni 60, il leggendario Pete Seeger nei suoi
concerti a difesa dell’ambiente della regione del fiume Hudson.
American Pie quando esce su 45 giri viene divisa in due parti, una
su ciascuna facciata: il motivo è la durata, ben otto minuti
e mezzo, fatto che non impedisce il grande successo del pezzo.
Successo dovuto all’accattivante melodia, ma anche al testo
misterioso e intrigante.
Attraverso metafore e visioni di vario tipo, McLean traccia una
autentica storia della musica rock, cominciando da quando muore
Buddy Holly (“the day that music died”, il giorno in cui è
morta la musica, come viene definito quel momento) fino ai suoi
giorni, citando, seppur nascosti nelle pieghe del testo e nelle
allegorie, i tanti protagonisti di questa musica, da Bob Dylan a
Janis Joplin. In realtà, American Pie è una autentica
dedica all’America stessa, alla perdita dell’innocenza e delle
speranze che l’hanno sempre contraddistinta.
Negli anni si sono sprecati i tentativi di spiegare la canzone, con
autentici dibattiti fra esperti. A domanda precisa, Don McLean ha
semplicemente risposto: “Il significato? Vuol dire semplicemente
che non dovrò mai più andare a lavorare”, riferendosi
scherzosamente al fatto che grazie ai soldi guadagnati con quel
brano, non ha più avuto problemi di ordine economico.
Nel 2000 American Pie è tornata in vetta alle classifiche
grazie alla versione dance (e accorciata) fatta da Madonna.

Articoli correlati
Le canzoni più belle dell’estate 2020 secondo LifeGate Radio

Per chi non avesse la possibilità di ascoltare LifeGate Radio in FM oppure online ecco una playlist con le canzoni che ci terranno compagnia durante questa estate. La lista sarà aggiornata periodicamente quindi provate a ripassare. La trovate anche su Spotify, sul nostro profilo LifeGate Radio.