Rock Files Today – 16 Maggio – Beach Boys

Oggi, 16 Maggio 1966 – Los Angeles, California Esce il nuovo album dei Beach Boys: si chiama Pet Sounds ed è il primo vero Lp della storia della musica.


Oggi, 16 Maggio 1966
Los Angeles, California
Esce il nuovo album dei Beach Boys: si chiama Pet Sounds ed
è destinato a lasciare una traccia indelebile nella storia
del rock.
Per la prima volta, infatti, un long playing viene concepito come
opera unica e non come una semplice compilazione di canzoni.
Brian Wilson, mente compositiva e leader carismatico della band di
Hawthorne, California è rimasto impressionato dal nuovo
disco dei Beatles Rubber Soul.
“Avevo già in mente di creare un album che avesse
un’identità precisa”, dichiara, “dopo l’ascolto di Rubber
Soul, un pugno di canzoni bellissime assemblate in modo poetico
quasi ogni singolo brano fosse stato pensato per essere collocato
in quella precisa scaletta, ho pensato che avrei potuto fare anche
di meglio”.
E così, tra il dicembre del 1965 e il gennaio del 1966,
Brian si chiude in studio.
Una cosa gli è chiara: basta con le canzoni che inneggiano a
surf, sole, spiaggia e palme che evocano meglio di tutte l’immagine
da cartolina della California.
E’ tempo di cambiare.
Sloop John B., un traditional di origine caraibica che gli
suggerisce un altro dei membri fondatori dei Beach Boys, Al Jardine
cugino di Brian e dei suoi fratelli Carl e Dennis Wilson, è
il primo tassello del nuovo progetto.
Poi, Brian chiama l’amico Tony Asher, paroliere ispirato, proprio
per dare un segnale di forte cambiamento.
“Le idee del testo di ogni canzone”, ammette Asher, “erano di
Brian: io mi sono limitato a usare le parole giuste”.
Anche se sono soprattutto la scaletta di Pet Sounds, la
fluidità tra un brano e l’altro, l’approccio musicale (pieno
di orchestrazioni e armonizzazioni sofisticate) e qualche pezzo
epocale come God Only Knows, Caroline No e Wouldn’t It Be Nice a
trasformare quel disco in un piccolo capolavoro.
Il 15 febbraio, i Beach Boys si recano allo zoo di San Diego per
scattare le foto di copertina: lviene scelta quella in cui loro
danno da mangiare a dei cuccioli di lama. Il titolo dell’album, Pet
Sounds (suoni di un cucciolo) era già stato definito. Ma
aveva un significato differente: in realtà, era un tributo
al produttore Phil Spector (uno degli idoli di Wilson). PS sono le
sue iniziali e i suoi “suoni” sono sempre stati o “pets”, i
preferiti di Brian Wilson.

Articoli correlati
Rock Files Today – 30 Giugno – BEACH BOYS

Oggi, 30 Giugno 2001 – New York Al Jardine, uno dei fondatori dei Beach Boys, ha deciso di fare causa agli altri membri del gruppo per averlo fatto fuori. Chiede 4 milioni di dollari di risarcimento.

Le canzoni più belle dell’estate 2020 secondo LifeGate Radio

Per chi non avesse la possibilità di ascoltare LifeGate Radio in FM oppure online ecco una playlist con le canzoni che ci terranno compagnia durante questa estate. La lista sarà aggiornata periodicamente quindi provate a ripassare. La trovate anche su Spotify, sul nostro profilo LifeGate Radio.