Rock Files Today – 22 Gennaio – Ryan Adams

Oggi, 22 gennaio 2004 Liverpool Il Royal Court Theatre è stracolmo per il concerto della nuova star del classic rock a stelle e strisce: lui viene da Jacksonville, North Carolina e si chiama Ryan Adams.


Oggi, 22 gennaio 2004
Liverpool
Il Royal Court Theatre è stracolmo per il concerto della
nuova star del classic rock a stelle e strisce: lui viene da
Jacksonville, North Carolina e si chiama Ryan Adams. La quasi
omonimia con il canadese Brian Adams rende Ryan alquanto nervoso.
Spesso se qualcuno durante un suo show gli chiede le hit del rocker
di Vancouver lui offende lo spettatore o, peggio, lascia il palco
stizzito.
Stasera però tutto sembra filare liscio.
Eppure, una sgradita sorpresa è in agguato.
Dopo quasi un’ora e mezza di concerto, al culmine della sua
esibizione, Ryan infatti scivola, cade dal palco alto quasi due
metri e scompare dalla scena.
“Roba da non crederci”, racconta un suo ammiratore, “un secondo
prima stava cantando e poi, di colpo, è sparito. Abbiamo
anche udito un bel tonfo …”.
Nonostante il volo, Ryan Adams ritorna stoicamente sul palco e
prosegue sino alla fine della canzone. Poi, il batterista del
gruppo è costretto ad informare il pubblico dell’incidente:
“Ryan si è fratturato il polso sinistro”, dice, “dobbiamo
interrompere lo spettacolo”.
Con esso, vengono anche cancellate le successive date del tour
europeo.
Due anni prima, con il suo album più acclamato Gold, Adams
aveva ricevuto ben due nomination ai Grammy Awards: una come
“miglior performance vocale rock” e l’altra come “miglior album
rock”.
Il video del singolo New York, New York era stato girato a
Manhattan il 7 settembre 2001, 4 giorni prima dei sanguinosi
attentati alle Torri Gemelle.
Proprio sul finale del ritornello, I always love you, though, New
York (ti amerò sempre e comunque New York) nella clip viene
inquadrato il World Trade Center.
Nei giorni successivi all’attacco terroristico il video del pezzo
di Ryan Adams inonda la programmazione di Mtv e delle altre tv
musicali americane.

Articoli correlati
Rock Files Live! presenta: Lou, this is for you

Lunedì 13 gennaio prima puntata dell’anno per i Rock Files Live. Ezio Guaitamacchi e LifeGate presentano “Lou, this is for you”, una serata dedicata a uno degli artisti più importanti della storia del rock.

Rock Files Live! Alberto Radius

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! Sul palco del Memo Restaurant Music Club, ospite di Ezio Guaitamacchi, lunedì ci sarà Alberto Radius.

Rock Files Live! presenta L’Orage

Sul palco del Memo Restaurant Music Club lunedì per la puntata di Rock Files Live! L’Orage, che presenteranno il loro primo disco ufficiale L’Età dell’Oro.