Rock Files Today – 24 Marzo – Eva Cassidy

Oggi, 24 Marzo 2001. In Inghilterra esce Songbird, album/compilation della cantautrice americana Eva Cassidy.


Oggi, 24 Marzo 2001.
In Inghilterra esce Songbird, album/compilation della cantautrice
americana Eva Cassidy. Qualche mese prima, il nastro originale
è finito nelle mani di Terry Wogan, conduttore della BBC a
cui piace in modo particolare una deliziosa versione di Over The
Rainbow, il celeberrimo tema del musical Il mago di Oz, reso
immortale alla fine degli anni 30 da Judy Garland. Il brano
colpisce soprattutto i suoi ascoltatori che tempestano di
telefonate la radio. E così si decide di stampare una
raccolta antologica (Songbird, appunto) dei pezzi della
Cassidy.

Addirittura il suo primo produttore Chris Biondo recupera un
filmato amatoriale in cui Eva canta il pezzo reso celebre da Judy
Garland: il video viene trasmesso nello show televisivo Top Of The
Pops. È un successo clamoroso: in poche settimane Songbird
vende un milione di copie e raggiunge il primo posto delle
classifiche inglesi. Da artista conosciuta a malapena nella zona di
Washington, Eva Cassidy diventa una stella internazionale. Per lei
si sprecano paragoni persino imbarazzanti: qualcuno la paragona a
un mix tra Ella, Aretha e Odetta, altri (Sting) stravedono per la
versione di Eva di un proprio brano (Fields Of Gold), altri ancora
(come Pete Townshend degli Who) la definiscono una delle migliori
voci della sua generazione.

Ascoltato così, quello di Eva Cassidy sembra un curioso
episodio di successo imprevisto e imprevedibile. Invece, il suo
è un caso straordinario: cinque anni prima (il 30 novembre
del 1996), Eva muore dopo aver lottato strenuamente contro un
tumore maligno. Chi la conosceva bene diceva che fosse una ragazza
timida, introversa e piuttosto fragile; una che soffriva le
critiche. E che avesse gusti semplici, che amasse la natura e
nutrisse come principale ambizione di vita quella di potersi un
giorno stabilire in un cottage sulla spiaggia.

La musica era la sua grande passione e, insieme alla pittura, la
sua principale forma d’espressione anche se non vedeva né
l’una né l’altra come attività professionali.

Temeva che un successo in termini materiali avrebbe potuto
compromettere la sua integrità morale.

Articoli correlati
Rock Files Live! presenta: Lou, this is for you

Lunedì 13 gennaio prima puntata dell’anno per i Rock Files Live. Ezio Guaitamacchi e LifeGate presentano “Lou, this is for you”, una serata dedicata a uno degli artisti più importanti della storia del rock.

Rock Files Live! Alberto Radius

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! Sul palco del Memo Restaurant Music Club, ospite di Ezio Guaitamacchi, lunedì ci sarà Alberto Radius.

Rock Files Live! presenta L’Orage

Sul palco del Memo Restaurant Music Club lunedì per la puntata di Rock Files Live! L’Orage, che presenteranno il loro primo disco ufficiale L’Età dell’Oro.