Rock Files Today – 29 Gennaio – Leadbelly

Oggi, 29 Gennaio 1889 – Mooringsport, Louisiana In una delle tante piantagioni di cotone, nel profondo sud degli States, nasce Huddie William Leadbetter. Si farà chiamare Leadbelly…


Oggi, 29 Gennaio 1889
Mooringsport, Louisiana
In una delle tante piantagioni di cotone, nel profondo sud degli
States, nasce Huddie William Leadbetter. Suo padre, Wes Leadbetter
e sua madre Sallie Brown (entrambi lavoratori nei campi) si
sposeranno l’anno successivo.
Quando Huddie ha cinque anni, i Leadbetter si trasferiscoo in
Texas, a Leigh, non distante dal confine con la Louisiana. Quasi
subito mostra interesse alla musica e, appena è in grado di
suonare la chitarra, comincia ad esibirsi. Non ha ancora 18 anni e
già lavora assiduamente nei locali “a luci rosse” di
Shreveport, Louisiana. Si fa chiamare Leadbelly.
Spirito focoso e carattere violento, Hudie finisce ben presto nei
guai.
Nel 1915 viene arrestato per possesso illegale di arma da fuoco e
come parte di una baby gang. Riesce a fuggire di prigione, trova
miracolosamente lavoro ma rimane incastrato una seconda volta. Nel
1918, a seguito di un pesante alterco a causa di una donna, uccide
un suo lontano parente, un certo Will Stafford.
Catturato, finisce nella prigione di Sugar Land, in Texas.
Solo 7 anni dopo, grazie alla buona condotta e a una mossa geniale
(manda una delle sue canzoni, con richiesta di grazia al
Governatore del Texas) ottiene la libertà sulla parola.
Nel 1930, è di nuovo nei guai con la giustizia: tentato
omicidio. Incarcerato alla Angola State Prison della Louisiana,
Hudie viene “scoperto” dal famoso etnomusicologo John Lomax e dal
figlio Alan. Incantati dal talento di Leadbetter, i Lomax
registrano un centinaio di canzoni che finiscono negli archivi
della Biblioteca del Congresso Americano a Washington.
Fanno ancora di più: chiedono di firmare una petizione per
liberare Lead Belly. Lo fanno, incidendo l’appello sul lato B di
uno dei suoi dischi.
Il lato A conteneva uno dei più famosi brani di Leadbelly:
Goodnight Irene.

Articoli correlati
Rock Files Live! presenta: Lou, this is for you

Lunedì 13 gennaio prima puntata dell’anno per i Rock Files Live. Ezio Guaitamacchi e LifeGate presentano “Lou, this is for you”, una serata dedicata a uno degli artisti più importanti della storia del rock.

Rock Files Live! Alberto Radius

Nuovo appuntamento con i Rock Files Live! Sul palco del Memo Restaurant Music Club, ospite di Ezio Guaitamacchi, lunedì ci sarà Alberto Radius.

Rock Files Live! presenta L’Orage

Sul palco del Memo Restaurant Music Club lunedì per la puntata di Rock Files Live! L’Orage, che presenteranno il loro primo disco ufficiale L’Età dell’Oro.